Allegri stuzzica la Juve: “Conte? Non parlo, altrimenti…”

di David Spagnoletto 24 Febbraio 2012 16:35

La sfida sul campo ci sarà domani sera, quella mediatica è iniziata tre settimane fa dopo la manata di Ibrahimovic ad Aronica. Milan e Juventus si stanno stuzzicando con frase sibilline e altre decisamente meno. Oggi ci ha pensato Massimiliano Allegri a rincarare la dose: “Conte? Non parlo, altrimenti qualcuno dice che non devo guardare in casa altrui…“.

Allegri che si riferisce alle parole del dirigente bianconero Beppe Marotta, che dopo le dichiarazioni dello stesso tecnico rossonero sul gol di Chiellini contro il Catania, aveva detto: “Noi non entriamo in quelle che sono le valutazioni di ciò che avviene in casa altrui“.

Tornando strettamente al calcio giocato, Allegri ha presentato così la partita contro la Vecchia Signora:

“La partita con la Juventus non credo sia ancora decisiva ma è normale che una vittoria, o da una parte o dall’altra, sposterebbe un po’ gli equilibri del campionato. E’ un crocevia importante per il campionato ma ci sono tante partite da giocare. Noi siamo pronti per giocare una partita importante, metterei la firma per giocare male e vincere ma dobbiamo giocare molto bene tecnicamente, essere bravi nella fase difensiva. I numeri dimostrano che la Juve merita la prima posizione in campionato, non perde da 23-24 partite, ha la migliore difesa del campionato. Sarà una partita difficile come è normale che sia tra la prima e la seconda del campionato”.

Commenti