No di Pato al Psg e centrocampo a pezzi: tutto sul mercato del Milan

di Gianni Monaco 14 Gennaio 2012 14:43

L’attenzione dei tifosi del Milan, in queste ore, è tutta rivolta al fondamentale derby di domani sera. I rossoneri hanno la grande chance di tirare fuori dalla lotta scudetto l’Inter e ipotecare il titolo di campioni d’inverno. Ma da lunedì in poi si ripenserà soprattutto al mercato. Checché ne dica Galliani, le operazioni in entrata e in uscita saranno diverse.

Quella in corso doveva essere la settimana decisiva, ma non lo è stata. O meglio: è accaduto di tutto, ma il risultato è che tutto è rimasto com’era. Alexandre Pato, anzi Berlusconi, ha detto no al Psg. Il numero uno rossonero riteneva poco conveniente cedere un giocatore di appena 22 anni per 28 milioni più bonus. La cifra è di poco superiore a quella che il Milan avrebbe dovuto sborsare per il 28enne Carlos Tevez.

A proposito dell’argentino, va detto che il suo agente non considera affatto la trattativa conclusa. Kia ha appena spiegato che le possibilità che l’ex West Ham vada al Milan ci sono ancora. Saranno pure in pole, i campioni d’Italia, ma resta il fatto che il Manchester City è irritato e parecchio. Dipendesse solo da loro, gli inglesi cederebbero Tevez a qualunque club, tranne ai rossoneri.

La società di via Turati potrebbe comunque decidere di puntare su altri nomi. Si parla tanto di Amauri e sembra essere tornato in gioco Maxi Lopez. L’attaccante del Catania ha la stessa età di Tevez  ma costa assai meno (circa 10 milioni) e inoltre potrebbe disputare la Champions League.

Il reparto che ha certamente più bisogno è però il centrocampo. Gennaro Gattuso continua ad avere problemi alla vista. Alberto Aquilani, guai alla caviglia, sarà fuori per un mese. Mathieu Flamini non ha ancora recuperato dall’operazione di agosto. Il risultato è che in mezzo al campo Allegri ha gli uomini contati. Il Milan vorrebbe subito Montolivo, ma la Fiorentina non lo cede. Stesso discorso per Sulley Muntari, che l’Inter vuole “spedire” all’estero. Entrambi dovrebbero arrivare a giugno, anche se riscontri ufficiali non ve ne sono. Per l’immediato la pista più probabile è quella che porta ad Alexander Merkel. Il Genoa sembra disponibile a ridarlo ai rossoneri, il quali a loro volta gireranno El Shaarawy.

Per concludere, la difesa. Djamel Mesbah è ormai a un passo dalla firma. A questo punto l’addio di Taye Taiwo diventa quasi matematico, anche se l’agente del nigeriano nega.

Commenti