Milan, Galliani: “Amo pazzamente Balotelli”

L'ad rossonero: "El Shaarawy non si tocca, presto gli rifaremo il contratto. Juve-Inter? Non ho mai dimenticato il gol di Muntari".

di Antonio Ferraro 5 Novembre 2012 12:29

Alla vigilia della fondamentale sfida di Champions League a San Siro contro il Malaga, Adriano Galliani ha parlato della situazione attuale del Milan. Entrando nella sede della Lega a Milano, l’amministratore delegato rossonero si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni molto importanti.

Commentando gli episodi arbitrali di Juventus-Inter, Galliani ha fatto riferimento a Milan-Juventus dello scorso 25 febbraio (1-1), quello del controverso gol fantasma di Muntari: “Mi sono passati per la mente molti pensieri, ma non li dico”. Poi, però, l’amministratore delegato si sbottona:Tagliavento è stato lo scorso campionato l’arbitro della sfida-scudetto Milan-Juventus ed è stato l’arbitro della sfida quasi-scudetto di quest’anno Juventus-Inter. Il gol di Muntari non lo dimenticherò mai“.

L’ad, poi, ha fatto il punto della situazione sul momento attuale dei rossoneri: “Siamo lontani dalla vetta, abbiamo raccolto i primi 7 punti in 8 partite, altrettanti nelle ultime 3. Ci vuole una lunga marcia per arrivare ai primi posti. Il campionato è urgentissimo come la Champions. Ora cerchiamo di battere il Malaga. Novembre è un mese tostissimo. Berlusconi ha visto la gara contro il Chievo, era contento perché ha detto che finalmente sembravamo il Milan”. Sulla questione del modulo, Galliani è perentorio: “Se il modulo giusto è il 4-2-3-1? Io non faccio l’allenatore, di schieramenti tattici parlo in privato con Allegri”.

L’attenzione dei cronisti, poi, si sposta sul calciomercato. L’argomento è El Shaarawy, che nelle intenzioni di Galliani si avvia a diventare il nuovo simbolo del Milan: “Il City? Lo United? Non scherziamo, perché Stefan è legato ancora da cinque anni di contratto. Glielo abbiamo prolungato di una stagione la scorsa estate, adesso scade nel 2017. Lo rifaremo a breve.

Infine, l’amministratore delegato viene sollecitato sulla sua grande passione calcistica, Mario Balotelli: “Sì, è vero lo amo pazzamente – ha ammesso Galliani – anche se non è detto che tutti gli amori nella vita vadano a buon fine”.

Commenti