Serie A, il punto sulla 21esima giornata

Napoli e Lazio non riescono a tenere il passo della Juventus. Risale il Milan, pari tra Roma e Inter. Il Genoa esonera Delneri.

di Antonio Ferraro 21 Gennaio 2013 12:12

La 21esima giornata segna la ripresa della marcia scudetto della Juventus. Né la Lazio, fermata sul 2-2 a Palermo, né il Napoli, che impatta 1-1 a Firenze, riescono a tenere il passo dei bianconeri. Ora per Petkovic e Mazzarri la vetta è lontana 5 punti.

1-1 tra Roma e Inter nel posticipo dell’Olimpico. Avvio di partita tutto a favore della squadra di Zeman, che al 21′ va in vantaggio grazie al gol numero 222 in Serie A di Francesco Totti: il capitano giallorosso trasforma un rigore concesso da Orsato per fallo di Ranocchia su Bradley. Nella seconda parte della prima frazione di gioco escono fuori gli uomini di Stramaccioni, che prima prendono il palo con una gran giocata di Livaja (schierato a sorpresa dall’inizio), poi, a un soffio dall’intervallo, pareggiano con Palacio, bravo a spingere in rete un bell’assist dalla destra di Guarin. Replica mercoledì sera nella semifinale di Coppa Italia.

Del passo falso della Roma approfitta il Milan, che batte 2-1 il Bologna a San Siro, portandosi al sesto posto in classifica proprio a spese dei giallorossi. La squadra di Allegri risolve la pratica nella ripresa grazie a due gol di Giampaolo Pazzini, che torna a castigare gli emiliani dopo la tripletta dell’andata. Il primo sigillo arriva al 64′: cross in area di Abate, il ‘Pazzo’ stoppa, fa fuori Antonsson, si gira e segna. L’attaccante toscano replica a 8′ dalla fine con una prodezza: aggancio del pallone, sombrero a Portanova e tiro al volo che non lascia scampo ad Agliardi. Due minuti più tardi arriva il gol degli ospiti: Gabbiadini mette in mezzo, Pasquato colpisce di testa, la palla carambola sui piedi di Mexes, che fa autogol.

Nelle altre partite della domenica pomeriggio, il Catania espugna il campo del Genoa 2-0 grazie alle reti di Bergessio (4′) e Barrientos (86′). La sconfitta costa la panchina a Gigi Delneri: toccherà a Davide Ballardini tirare fuori i rossoblu dal terzultimo posto. Il Siena supera la Sampdoria di misura con un gol di Bogdani al 71′. Ok il Torino a Pescara: gli uomini di Ventura vincono grazia ai gol di Santana (4′) e Cerci (41′).

1-1 tra Chievo e Parma: emiliani avanti con Belfodil a 5′ dall’intervallo, il pari è di Paloschi al 56′. Stesso risultato a Bergamo tra Atalanta e Cagliari, gara iniziata con mezz’ora di ritardo causa neve: sardi in vantaggio dopo 2 minuti grazie a un autogol dell’ex di turno Canini (passato all’Atalanta solo dieci giorni fa); il pari nerazzurro è di Stendardo al 57′.

Questa la classifica:

Juventus 48; Napoli e Lazio 43; Inter 39; Fiorentina 36; Milan 34; Roma 33; Catania 32; Parma 31; Udinese 30; Torino 26; Chievo 25; Atalanta 23; Bologna e Sampdoria 21; Cagliari e Pescara 20; Genoa 17; Palermo 16; Siena 14.

Commenti