Serie A: vince la Juve, la Lazio frena

Poker dei bianconeri all'Udinese con un grande Pogba. La squadra di Petkovic non va oltre il pari a Palermo.

di Antonio Ferraro 20 Gennaio 2013 12:01
Spread the love

Dopo il ko contro la Samp e il pareggio contro il Parma, la Juventus riprende la corsa verso il titolo, schiantanto l’Udinese con un 4-0 senza appello. La squadra di Conte allunga a +5 sulla Lazio (48 a 43 punti), fermata sul 2-2 a Palermo nell’anticipo delle 18:00. I bianconeri ora attendono la risposta del Napoli, impegnato nel lunch match del Franchi contro la Fiorentina. Sempre in chiave Champions, tutto da gustare il posticipo di questa sera tra Roma e Inter. Alle 15:00, invece, il Milan se la vedrà in casa con il Bologna per tentare di avvicinare la zona Europa. Questo il resoconto degli anticipi di ieri:

JUVENTUS-UDINESE 4-0

Autentico protagonista del match serale dello Juventus Stadium è Paul Pogba, autore di due straordinarie prodezze: il primo gol è un fendente dai 30 metri che si infila sotto la traversa (41′), il secondo una sassata di precisione da 25 metri che non lascia scampo a Padelli (66′). A rendere più rotondo il risultato ci pensano Vucinic al 72′ e Matri all’80’, su assist dello stesso montenegrino. Udinese non pervenuta. Questo il tabellino della gara:

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Lichtsteiner, Vidal (Padoin, 78′), Pogba, Giaccherini, De Ceglie (Isla, 83′); Giovinco (Matri, 46′), Vucinic. A disp.: Storari, Rubinho, Rugani, Pol Garcia, Marrone, Peluso, Schiavone, Kabashi, Beltrame. All.: Conte.

Udinese (3-5-2): Padelli; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Allan, Lazzari, Pasquale (Gabriel Silva, 84′); Muriel (Maicosuel, 73′), Pereyra (Di Natale, 51′). A disp.: Pawlowski, Scuffet, Angella, Coda, Faraoni, Campos Toro, Merkel, Fabbrini, Ranegie. All.: Guidolin.

Arbitro: Banti di Livorno

Marcatori: Pogba al 41′ e al 66′, Vucinic al 72′, Matri all’80’ – Ammoniti: Vidal (J); Pinzi e Muriel (U)

PALERMO-LAZIO 2-2

Si ferma la Lazio al Barbera contro il Palermo. Parte alla grande la squadra di Petkovic, che all’11’ si porta in vantaggio con una magia di testa di Floccari, perfettamente imbeccato da Ledesma. Nel secondo tempo esce fuori l’orgoglio degli uomini di Gasperini, che nel giro di due minuti ribaltano la situazione: prima Rios deposita in rete un cross tagliato di dalla sinistra di Dossena (70′), poi il talentino Dybala sfrutta alla perfezione un assist di Miccoli (71′). A 5′ dal termine, però, la Lazio trova il pari grazie a un rigore procurato da Floccari e trasformato da Hernanes. Questo il tabellino della gara:

Palermo (3-4-1-2): Ujkani; Von Bergen, Aronica (Munoz, 46′), Garcia; Morganella (Anselmo, 64′), Rios, Kurtic, Dossena; Ilicic (Malele, 72′); Dybala, Miccoli. A disp.: Benussi, Brichetto, Donati, Viola, Sanseverino, Bollino. All.: Gasperini.

Lazio (3-5-1-1): Marchetti; Biava, Ciani, Radu (Candreva, 73′); Cavanda, Ledesma (Kozak, 79′), Cana, Hernanes, Lulic (Gonzalez, 68′); Mauri; Floccari. A disp.: Bizzarri, Carrizo, Scaloni, Dias, Zauri, Brocchi, Rozzi. All.: Petkovic.

Arbitro: Rocchi di Firenze

Marcatori: Floccari all’11’ (L); Rios al 70′ e Dybala al 71′ (P); Hernanes all’85’ su rig. (L)

Ammoniti: Garcia, Miccoli e Von Bergen (P), Cavanda, Cana e Lulic (L)

Commenti