Serie A, ko Inter e Milan, pari Napoli. Esordio amaro per Gasperini

Ancora tabù San Siro per l'Inter. Disastro Milan a Udine. Il Napoli, in superiorità numerica per 88 minuti, non va oltre lo 0-0 a Catania.

di Antonio Ferraro 23 Settembre 2012 17:40

Il turno domenicale della quarta giornata di Serie A conferma la maledizione San Siro per l’Inter, battuto incredibilmente dal Siena. Sconfitta anche per il Milan, che perde a Udine 2-1. Il Napoli pareggia 0 a 0 a Catania e non riesce a infrangere il tabù Massimino. Per il resto, vittoria in casa per l’Atalanta contro un Palermo sempre più in crisi. 1-1, infine, tra Bologna e Pescara e tra Sampdoria e Torino. Questo il resoconto delle partite del pomeriggio (il posticipo di stasera è Lazio-Genoa):

ATALANTA-PALERMO 1-0 – L’Atalanta batte il Palermo con un gol al minuto 88 di Raimondi. Esordio amaro per Gasperini sulla panchina rosanero.

BOLOGNA-PESCARA 1-1 –  In vantaggio al 9′ con Alberto Gilardino, la squadra di Pioli si fa rimontare dal Pescara sul finire del primo tempo con Quintero su calcio di punizione (indecisione di Agliardi). Nella ripresa Gila si procura un rigore, provocando l’espulsione di Perin, ma Diamanti si fa parare il penalty dal neo entrato Pelizzoli.

CATANIA-NAPOLI 0-0 – Dopo appena due minuti l’episodio che potrebbe decidere la partita in favore dei partenopei: Alvarez viene espulso per un fallo da ultimo uomo su Cavani. In superiorità numerica, la squadra di Mazzarri spinge per tutta la partita, ma non riesce a segnare. Negli ultimi minuti il Napoli rischia la beffa: De Sanctis para un diagonale insidiosissimo di Gomez. Due minuti più tardi, sempre l’attaccante argentino del Catania prende un clamoroso palo.

INTER-SIENA 0-2 – Resiste il tabù San Siro. Dopo 73 minuti di assedio alla porta senese, arriva la beffa: splendido triangolo tra Calaiò e Vergassola con il capitano toscano che va a segno con un preciso diagonale. L’Inter non riesce a reagire e incassa il gol del 2-0 da Valiani in contropiede al 91′ su cross del neo entrato Sestu.

SAMPDORIA-TORINO 1-1 – I blucerchiati trovano sulla loro strada un grandissimo Gillet. La squadra di Ferrara preme, ma è il Toro ad andare in vantaggio al 69′ con un rigore procurato da Cerci e trasformato da Bianchi. A 5 minuti dalla fine arriva il pareggio di Nicola Pozzi, che trasforma un penalty concesso per fallo sciagurato di Glik su Eder.

UDINESE-MILAN 2-1 – Al 40′ gol dell’Udinese con la prima marcatura in Serie A dello svedese Ranegie. Per i rossoneri pareggia all’inizio della ripresa El Shaarawy con un tiro da 25 metri. L’Udinese torna in vantaggio grazie a Di Natale che realizza un rigore, concesso per fallo dell’ex Zapata (espulso). La parità numerica è ristabilità con l’espulsione a pochi minuti dalla fine di Boateng per doppia ammonizione.

Commenti