Serie A, il punto sulla 22esima giornata

Il Napoli batte il Parma e si porta a -3 dalla Juventus. Vince il Milan, pareggiano Inter e Roma, Fiorentina ko.

di Antonio Ferraro 28 Gennaio 2013 9:27

La 22esima giornata di Serie A segna il rientro prepotente del Napoli nella lotta scudetto. La squadra di Mazzarri approfitta del passo falso di sabato della Juventus contro il Genoa, vincedo 2-1 al Tardini: ora la vetta è lontana solo 3 punti. Decisiva la premiata ditta Hamsik-Cavani: lo slovacco firma l’1-0 al 20′, mentre il ‘Matador’ batte Mirante a 5′ dalla fine. In mezzo, il momentaneo pareggio di Sansone (74′), con decisiva deviazione di Paolo Cannavaro. Grazie al successo di ieri, i partenopei mettono fine all’imbattibilità casalinga del Parma in questa stagione.

Il Milan torna in piena corsa per la Champions: i rossoneri vincono contro l’Atalanta a Bergamo grazie a una zampata del solito El Shaarawy alla mezz’ora del primo tempo. La squadra di Allegri supera la Fiorentina e si porta a 6 punti dal terzo posto occupato dalla Lazio, sconfitta sabato dal Chievo.

Del ko dei biancocelesti non approfitta, invece, l’Inter, inchiodata sul 2-2 dal Torino nel posticipo di ieri sera a San Siro: nerazzurri avanti al 5′ con una punizione a giro di Chivu. I granata ribaltano la situazione grazie a una doppietta di Meggiorini (al 23′ e al 50′). Il pari definitivo è di Cambiasso al 66′.

Continua il periodo no della Fiorentina, che si fa rimontare dal Catania al Massimino: Migliaccio sigla il vantaggio per i viola al 21′, poi Legrottaglie al 50′ firma il pari e all’88’ Castro di testa completa la rimonta. Gli etnei si portano a un punto dalla zona Europa League (occupato proprio dalla squadra di Montella), scavalcando addirittura la Roma, fermata a Bologna sul 3-3.

Girandola di gol al Dall’Ara: apre Florenzi per i giallorossi al 9′; al 17′ arriva il pari dei padroni di casa con Gilardino. Nemmeno il tempo di rimettere la palla al centro e Osvaldo tutto solo di testa riporta in avanti la squadra di Zeman. Al 25′ il Bologna trova il 2-2 grazie a Gabbiadini, con Goicoechea non proprio impeccabile. Al 10′ della ripresa la squadra di Pioli passa in vantaggio con Pasquato (primo gol in Serie A), che approfitta di un’uscita disastrosa di Goicoechea. Il definitivo 3-3 è di Tachtsidis (primo gol in A anche per lui), che di testa sfrutta alla grande un assist di Totti su punizione.

Si avvicina all’Europa l’Udinese, che batte 1-0 il Siena grazie a una rete di Muriel al 36′. In zona salvezza, clamoroso 6-0 della Sampdoria sul Pescara: protagonista della gara di Marassi l’argentino Mauro Icardi, autore di quattro gol. Di Eder (su rigore) e Obiang gli altri due sigilli. 1-1 nel derby delle isole tra Cagliari e Palermo: rosanero in vantaggio al 30′ con Ilicic; il pari dei sardi arriva al 90′ con Thiago Ribeiro.

Questa la classifica:

Juventus 49; Napoli 46; Lazio 43; Inter 40; Milan 37; Fiorentina 36; Catania 35; Roma 34; Udinese 33; Parma 31; Chievo 28; Torino 27; Sampdoria 24; Atalanta 23; Bologna 22; Cagliari 21; Pescara 20; Genoa 18; Palermo 17; Siena 14.

Commenti