Serie A: pari Juve contro il Genoa, Paloschi castiga la Lazio

L'ex Borriello inchioda i bianconeri sull'1-1 allo Juventus Stadium. Chievo corsaro all'Olimpico.

di Antonio Ferraro 26 Gennaio 2013 22:37

Nel sabato della 22esima giornata di Serie A la Juventus viene fermata sul pari dal Genoa. I bianconeri, però, riescono ugualmente ad allungare a +6 sulla Lazio, sconfitta tra le mura amiche dal Chievo. Dello stop della squadra di Conte potrebbe approfittare il Napoli, impegnato domani alle 15:00 a Parma. L’Inter, invece, in casa contro il Torino ha la grande chance di portarsi a -1 dal terzo posto.

In zona Europa League, gare in trasferta per Fiorentina e Milan rispettivamente contro Catania e Atalanta; la Roma, invece, affronterà il Bologna nel lunch match delle 12:30. In zona salvezza, da segnalare Sampdoria-Pescara e Cagliari-Palermo.

Questa la cronaca degli anticipi di oggi:

LAZIO-CHIEVO 0-1

Il Chievo si conferma la bestia nera della Lazio: negli undici confronti disputati fino a oggi all’Olimpico tra le due compagini, 6 sono stati i pareggi, 4 le vittorie dei veneti e soltanto uno il successo dei biancocelesti. Il trend si conferma anche nell’anticipo delle 18:00 della 22esima giornata di serie A. La squadra di Petkovic perde 1-0, interrompendo la serie positiva di 16 partite consecutive senza sconfitte. Il gol vittoria per gli ospiti arriva al 61′: Théréau si fa largo sulla sinistra saltando un paio di giocatori e serve all’indietro Jokic, che tira a botta sicura; sulla ribattuta della traversa, Paloschi anticipa tutti e mette in rete. Questo il tabellino del match:

Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Konko, Biava, Dias, Radu (Kozak, 74′); Ledesma; Gonzalez (Hernanes, 62′), Brocchi (Mauri, 46′), Candreva, Lulic; Floccari. A disp.: Bizzarri, Carrizo, Scaloni, Ciani, Stankevicius, Zauri, Cavanda, Rozzi. All.: Petkovic

Chievo (5-3-2): Puggioni; Sardo (Vacek, 30′), Andreolli, Dainelli, Cesar, Jokic; Guana (Seymour, 68′), Rigoni L., Cofie; Paloschi (Stoian, 75′), Thereau. A disp.: Squizzi, Provedel, Papp, Farkas, Costa, Hetemaj, Rigoni M., Ekuban, Moscardelli. All.: Corini.

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Marcatori: Paloschi al 61′

Ammoniti: Dias, Biava e Hernanes (L); Vacek (C)

JUVENTUS-GENOA 1-1

Succede tutto nel secondo tempo. Al 54′ arriva il vantaggio bianconero: verticalizzazione di Vidal per Lichtsteiner, il terzino svizzero mette al centro per Quagliarella, che di piatto deposita in rete (è decisiva, però, la deviazione di Granqvist). Al 68′ il Genoa pareggia: Kucka crossa dalla destra sul secondo palo, dove è appostato l’ex Borriello, che in tuffo di testa fa 1-1. Quattro minuti più tardi Floro Flores esce per un problema muscolare: Ballardini, però, ha già terminato i cambi, così i rossoblu rimangono in 10. La Juve ci prova, cogliendo un palo clamoroso con Giovinco su punizione. Il Genoa, però, tiene botta e porta a casa un punto d’oro in chiave salvezza. Da segnalare la serata negativa dell’arbitro Guida, che nega un rigore per parte: al 13′ del primo tempo, su azione di corner, Vucinic tocca volontariamente di braccio, ma il direttore di gara lascia proseguire. Al 94′ è la Juve a protestare: Granqvist interviene in scivolata in modo scomposto, colpendo la palla di mano. Anche in questo caso Guida sorvola colpevolmente. Ecco il tabellino del match:

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Caceres; Lichtsteiner, Vidal, Pogba, Marchisio (Beltrame, 82′), De Ceglie (Giaccherini, 72′); Vucinic, Quagliarella (Giovinco, 69′). A disp.: Storari, Rubinho, Peluso, Marrone, Padoin, Isla. All.: Conte

Genoa (4-4-2): Frey; Antonelli, Granqvist, Manfredini (Rossi, 65′), Pisano; Moretti, Matuzalem, Kucka, Olivera (Bertolacci, 59′); Floro Flores, Immobile (Borriello, 59′). A disp.: Donnarumma, Jorquera, Said, Tozser, Nadarevic, Sampirisi. All.: Ballardini

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Marcatori: Quagliarella al 54′ (J); Borriello al 68′ (G)

Ammoniti: Vucinic e Lichtsteiner (J); Granqvist, Matuzalem e Borriello (G)

Commenti