Serie A, 25esima giornata: le gare di ieri

Napoli bloccato in casa dalla Samp, Inter bastonata a Firenze. Bene Catania, Genoa, Torino e Cagliari.

di Antonio Ferraro 18 febbraio 2013 8:02

Nella domenica della 25esima giornata il Napoli non riesce ad approfittare della sconfitta della Juventus di sabato contro la Roma, facendosi bloccare sullo 0-0 in casa da una Sampdoria ostica e volenterosa. La squadra di Mazzarri accorcia comunque le distanze dalla vetta, portandosi a -4 dai bianconeri (55 a 51 punti). Del passo falso delle prime due della classe può trarre vantaggio la Lazio (a quota 44), impegnata stasera a Siena (ore 20:45).

Perde malamente l’Inter a Firenze nel posticipo serale. La Fiorentina si impone 4-1, facendo scivolare i nerazzurri al quinto posto (anche alla luce del successo del Milan di venerdì contro il Parma). La fiera del gol viola inizia al 13′, con Ljajic che trasforma in rete di testa un cross dalla sinistra di Pasqual spizzato da Jovetic. Al 32′ arriva il raddoppio, grazie a uno splendido tiro a giro di Jovetic.

Al 55′ della ripresa la Fiorentina chiude la gara con il secondo sigillo di Jovetic su assist di tacco di Aquilani. Dieci minuti dopo ecco il poker, realizzato da Ljajic. All’87’ l’inutile gol nerazzurro di Cassano. Gli uomini di Montella avvicinano la zona Champions (a -2), mentre si conferma il trend negativo in trasferta dell’Inter, che non vince fuori dalle mura amiche dal trionfo dello Juventus Stadium del 3 novembre scorso.

In zona Europa, continua la sorprendente marcia del Catania (settimo a -3 dal sesto posto), che batte di misura il Bologna al Massimino con una zuccata di Almiron al 42′ sugli sviluppi di corner. Si ferma, invece, l’Udinese, sconfitto a Marassi dal Genoa: la squadra di Ballardini conquista una vittoria fondamentale in chiave salvezza grazie a un colpo di testa di Kucka al 33′ (sempre su azione di calcio d’angolo).

Bene anche il Cagliari, che espugna l’Adriatico di Pescara con una doppietta di Sau (53′ e 61′), e il Torino, che supera in casa l’Atalanta 2-1. Passano in vantaggio i granata con Cerci al 42′ (tiro rasoterra a rientrare sul secondo palo), poi la squadra di Colantuono pareggia con Denis su rigore (75′); a 3′ dalla fine, però, Birsa realizza il gol della vittoria.

7 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti