Serie A, vola la Fiorentina si ferma il Napoli. A picco la Sampdoria

I viola battono il Cagliari e raggiungono il quarto posto avvicinando i campani fermati sul pari dal Toro. Per la Samp è la sesta sconfitta consecutiva.

di Ivano Sorrentino 4 novembre 2012 17:12

Grandi emozioni del pomeriggio di serie A con il campionato che inizia ad entrare nel vivo. Il Napoli di Walter Mazzarri non coglie l’occasione di accorciare il distacco dalla Juventus e al San Paolo non riesce a superare un Torino  ancora imbattuto in trasferta. I partenopei partono bene e segnano dopo solo 6 minuti ma si accontentano troppo dell’unico gol di vantaggio e sul finale sono beffati da Sansone che approfitta di un assurdo retropassaggio di Aronica e beffa l’incolpevole De Santis. Ad approfittare dello stop degli azzurri è la Fiorentina che vince per la terza volta consecutiva battendo il Cagliari per 4-1 e offrendo spettacolo dinanzi ad un Franchi fiero dei giocatori viola. Con questo successo la Fiorentina potrebbe addirittura inserirsi nella lotta scudetto.

Gioca benissimo anche il Catania che al Massimino si riprende l’ingiustizia subita nella scorsa partita giocata in casa contro la Juventus e batte la Lazio con un 4-0 che non ammette alcuna replica. Gli etnei già nella prima frazinoe avevano segnato ben tre reti chiudendo già virtualmente la partita nei primi 45 minuti. Cade invece ancora una volta la Sampdoria che al Marassi cede il passo al cospetto di un’Atalanta che ottiene il suo secondo successo di fila. I blucerchiati erano andati in svantaggio salvo poi rimontare con un eurogol di Maresca. L’Atalanta non si è disunita e ala fine ha trovato la rete che condanna i blucerchiati al sesto stop di seguito. Ora la panchina di Ciro Ferrara traballa incredibilmente.

Nemmeno l’altra metà di Genova però sorride. Il Genoa continua la sua striscia negativa, quattro sconfitte consecutive, e cade sul campo di un Siena che con questo successo rientra nella lotta per non retrocedere. Finisce infine in pareggio la gara tra Bologna e Udinese con gli emiliani che non hanno saputo difendere il vantaggio di Diamanti e sono stati raggiunti da una rete del solito Di Natale.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti