Serie A, Genoa-Roma 2-4

Incredibile partita a Marassi: sotto 2-0, i giallorossi rimontano e vincono 4-2. Grande prestazione di Totti e Osvaldo.

di Antonio Ferraro 21 Ottobre 2012 22:42

Nel posticipo dell’ottava giornata allo stadio Marassi di Genova si affrontano Genoa e Roma.

Zeman ributta nella mischia Osvaldo e De Rossi dopo le polemiche dei giorni scorsi. Sull’out di destra c’è Piris. In casa Genoa, De Canio conferma le indicazioni date ieri in conferenza stampa: Immobile, non al meglio per i postumi di un’influenza, resta in panchina; al suo posto Jorquera. In difesa non c’è Sampirisi, ma Granquist.

Inizio fulminante del Genoa, che al 6′ trova trova il gol: Borriello, servito al centro dell’area da Antonelli, anticipa Castan e appoggia dietro per Kucka. Gran destro dello slovacco e Stekelenburg battuto. Dopo otto minuti i padroni di casa raddoppiano: conclusione sulla traversa di Jankovic, sulla respinta Borriello rimette al centro di testa per lo stesso centrocampista serbo, che fredda Stekelenburg. Al 15′ è già 2-0 per il Genoa. Non passano neanche due minuti e la squadra di De Canio va vicina al terzo gol: Borriello si libera di Castan in area con un gran numero, poi calcia forte sul primo palo, ma trova la bella risposta di Stekelenburg.

Al 27′ la Roma accorcia le distanze: Piris serve in area Totti, che di prima intenzione calcia di destro, trovando un diagonale imprendibile per Frey. Trascinati da un grande Totti, i giallorossi prendono campo e al 35′ vanno vicini al pareggio: Lamela si libera in area ma tira centrale e Frey respinge. Dopo una decina di minuti di difficoltà, si rivede il Genoa: da fuori area Jorquera lascia partire un gran destro che Stelkelenburg devia in angolo. Ma all’ultimo minuto del primo tempo la Roma trova meritatamente il pareggio: Totti serve Piris, che arriva sul fondo e crossa al centro, Osvaldo da solo tira al volo e fa 2-2.

La Roma comincia la ripresa come aveva finito il primo tempo. Al 55′ Osvaldo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, salta di testa e porta in vantaggio i giallorossi. La rimonta è completata. Dal 3-2 in poi è un monologo giallorosso, tra occasioni mancate e possesso palla estenuante. Al 76′ infortunio alla caviglia per Borriello, costretto ad uscire in barella. Il Genoa, però, ha già esaurito le sostituzioni ed è costretto a terminare la partita in inferiorià numerica. Con i padroni di casa in dieci, la Roma colpisce ancora: dal limite dell’area di rigore Lamela trova l’angolino alla destra di Frey. 4-2 per i giallorossi all’83’ e partita finita.

Questo il tabellino del match:

Genoa (4-4-2): Frey; Bovo, Granqvist, Canini, Moretti; Jankovic, Seymour (Bertolacci, 62′), Kucka, Antonelli (Melazzi, 69′); Jorquera (Immobile, 53′), Borriello. A disp.: Tzorvas, Donnarumma, Sampirisi, Merkel, Piscitella, Toszer. All.: De Canio.

Roma (4-3-3): Stekelenburg; Piris, Marquinhos, Castan, Balzaretti; De Rossi, Tachtsidis, Florenzi (Pjanic, 76′); Totti, Lamela, Osvaldo (Bradley, 87′). A disp.: Goicoechea, Svedkauskas, Romagnoli, Taddei, Perrotta, Marquinho, Lopez. All.: Zeman

Arbitro: Orsato

Marcatori: Kucka 6′, Jankovic 14′ (G); Totti 27′, Osvaldo 45′ e 55′, Lamela 83′ (R)

Ammoniti: De Rossi (R); Seymour, Canini, Granquist, Borriello (G)

Commenti