Serie A, che Roma all’Olimpico! Milan ko

Straordinario poker dei giallorossi alla squadra di Allegri nell'ultima gara di campionato del 2012.

di Antonio Ferraro 22 dicembre 2012 22:52

Nel posticipo della 18° giornata la migliore Roma della stagione batte il Milan 4-2 allo stadio Olimpico. I giallorossi si portano a tre lunghezze dal terzo posto, distanziando di cinque punti proprio i rossoneri.

URAGANO GIALLOROSSO – Pronti via e dopo 40 secondi il Milan è subito pericoloso con El Shaarawy, che con un destro a giro dal limite manda la palla di poco fuori. Ma è un fuoco di paglia, perché i rossoneri devono fare i conti con una Roma devastante. Nei primi 30 minuti, infatti, i giallorossi trovano tre gol: apre al 12’ Burdisso, che corregge di testa in rete un calcio d’angolo dalla destra. Dieci minuti dopo arriva il raddoppio: dalla fascia sinistra Totti lascia partire un preciso cross per Osvaldo, pronto e preciso nel deviare in porta di testa sul secondo palo. Il 3-0 si concretizza alla mezz’ora: De Rossi recupera palla sulla trequarti, finta il tiro e serve Lamela, completamente libero di puntare Amelia e battere a rete.

Roma spietata e feroce anche nella ripresa. Al quarto d’ora i giallorossi fanno poker: Balzaretti crossa dalla sinistra, il pallone viaggia verso il centro dell’area dove Lamela si fa trovare pronto a deviare in porta. Il primo squillo del Milan nel secondo tempo lo regala Robinho, che calcia da fuori costringendo Goicochea ad allungarsi in tuffo e deviare. Il portiere uruguaiano è protagonista altre due volte: al 70’ Bojan crossa sul secondo palo per Boateng che svetta di testa, ma l’estremo difensore giallorosso si oppone alla grande togliendo la palla dalla linea. Due minuti dopo il numero 13 salva anche sul destro rasoterra di Bojan.

Al 78’ Marquinhos ferma El Shaarawy in contropiede toccando il pallone con il braccio. Rocchi interpreta erroneamente l’azione come chiara occasione da gol ed espelle il difensore brasiliano. Marquinos, però, non commette il fallo da ultimo uomo, perché si trova a 40 metri dalla porta e in posizione nettamente defilata.

I rossoneri approfittano della superiorità numerica dimezzando lo svantaggio in due minuti (86′ e 87′): prima Pazzini si guadagna e trasforma un rigore concesso per fallo di Goicoechea (ma l’azione è viziata dal fuorigioco del ‘Pazzo’), poi Bojan realizza a porta vuota dopo una respinta del portiere romanista su un colpo di testa di Boateng. Ma non c’è più tempo per il Milan, la Roma vince con merito.

Questo il tabellino del match:

Roma (4-3-3): Goicoechea; Piris, Marquinhos, Burdisso, Balzaretti; Bradley, De Rossi, Pjanic; Lamela (Florenzi, 67’), Osvaldo (Destro, 68’), Totti (Romagnoli, 80’). A disp: Lobont, Stekelenburg, Dodò, Tachtsidis, Perrotta, Lopez. All.: Zeman

Milan (4-3-3): Amelia, De Sciglio, Mexes, Yepes, Constant; Montolivo, Ambrosini (Muntari, 76’), Nocerino (Pazzini, 56’); Robinho (Bojan, 69’), Boateng, El Shaarawy. A disp: Abbiati, Gabriel, Abate, Bonera, Antonini, Zapata, Emanuelson, Flamini, Niang. All.: Allegri

Arbitro:
Rocchi di Firenze

Marcatori: Burdisso al 12’, Osvaldo al 24’, Lamela al 30’ e al 60’ (R); Pazzini su rig. all’86’, Bojan all’87’ (M)

Ammoniti: Burdisso e Goicoechea (R); Yepes, Ambrosini e Mexes (M) – Espulsi: Marquinhos (R)

Questa la classifica della Serie A:

Juventus 44; Lazio 36; Inter e Fiorentina 35; Napoli 34; Roma 32; Milan 27; Parma 26; Catania 25; Udinese 24; Atalanta 22; Chievo 21; Torino 19; Bologna 18; Sampdoria e Pescara 17; Cagliari 16; Palermo 15; Genoa 14; Siena 11

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti