Ronaldo perde l’aereo per una focaccia

Singolare e comico episodio accaduto al campione del Portogallo Cristiano Ronaldo all'aeroporto di Kiev.

di Ivano Sorrentino 29 giugno 2012 18:37

Non è uno dei migliori momenti della vita di Cristiano Ronaldo. Il campione del Portogallo infatti ha abbandonato la competizione europea ai rigori contro la Spagna in una partita che i rossoverdi per lunghi tratti avrebbero meritato addirittura di vincere, in quanto sono stati autori di un’ottima prestazione. Ronaldo, inoltre, non è neanche riuscito a calciare il suo calcio di rigore in quanto l’errore di Bruno Alves ha chiuso la serie prima del tiro finale di CR7, togliendo così al campione del Real la possibilità di essere decisivo. Insomma una serie di eventi negativi che hanno di certo buttato già l’umore del fuoriclasse lusitano che però di certo non si aspettava un altro evento negativo.

Il Portogallo, infatti, si era recato all’ aeroporto di Kiev per prendere l’aereo per Lisbona e tornare a casa. Tutti i giocatori rossoverdi erano entrati nell’aeromobile e la hostess aveva chiesto a Ronaldo di sedersi in fondo all’aereo e questo aveva detto al personale di bordo di attendere due minuti, in quanto aveva intenzione di andarsi a comprare una focaccia. Il campione si è così recato al bar, ma al suo ritorno non ha trovato più l’aereo: “Non è giusto –   mi hanno chiesto se non era un problema sedermi in una delle ultime file, io ho detto che andava bene e sono andato a comprarmi una focaccia e quando sono tornato l’aereo è decollato senza di me”.

Il campione, dunque, ha dovuto aspettare diverse ore all’aeroporto in attesa di un nuovo volo per il Portogallo: un’attesa solitaria, visto che tutto l’entourage della squadra portoghese era ritornato a casa. Una sventura dopo l’altra per un giocatore che ora deve tirarsi fuori da un momento negativo, sperando ancora nella vittoria dell’atteso Pallone d’oro. Quel che è certo, però, è che Ronaldo non si attarderà mai più per andare ad acquistare una semplice focaccia.

7 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti