Roma, De Rossi: “L’accordo per il rinnovo è lontano”

Il centrocampista giallorosso smentisce le indiscrezioni giornalistiche che lo volevano a un passo dal rinnovo. Dal primo gennaio prossimo il romanista può firmare per un'altra squadra.

di David Spagnoletto 16 novembre 2011 16:51

Con la schiettezza che gli è propria Daniele De Rossi ha parlato del suo contratto con la Roma, che scadrà il prossimo 30 giugno, dichiarando che la trattativa vive una fase di stallo:

“Rimango basito quando leggo che siamo vicini ad una fumata bianca. Le cose non stanno così. La situazione è simile a quella di qualche settimana fa: ferma. Esco matto quando leggo che io sarei sul punto di firmare perché l’avrei detto a un cameriere di un ristorante… Così sono bravo pure io a fare il giornalista”.

Parole che hanno gelato i tifosi giallorossi quelle di De Rossi, che ha continuato: “La mia priorità è restare alla Roma ma, lo ripeto per l’ennesima volta, ci devono essere tutte le premesse per farlo. E al momento non c’è alcun accordo“.

Il centrocampista azzurro ha chiarito ancora di più il concetto:

“Ho sempre dichiarato, e lo ripeto ancora, che se non dovessi trovare l’accordo con la Roma andrei a giocare all’estero; ma se nessuna squadra straniera mi vuole, che faccio: smetto di giocare?”

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti