Polonia-Grecia, Euro 2012 comincia con il piede giusto

La partita inaugurale regala grandi emozioni con due squadre che hanno messo in campo grande furore agonistico.

di Ivano Sorrentino 8 giugno 2012 19:55

La prima gara di Euro 2012 vedeva opposte la Polonia, uno dei paesi ospitanti, contro la Grecia, una squadra sempre molto ostica. I padroni di casa polacchi, spinti da migliaia di tifosi, hanno subito iniziato al partita al massimo mettendo in difficoltà gli ellenici in diverse occasioni.

Il forcing iniziale polacco trova i suoi frutti quando al 17’esimo l’attaccante del Borussia Dortmund Lewandowski ha raccolto un corss proveniente dalla destra insaccando la rete del vantaggio della Polonia. La partita si mette dunque subito sui binari giusti per i padroni di casa che a 10 minuti dalla fine del primo tempo vanno anche in vantaggio di un uomo a causa dell’espulsione del greco Papastathopoulos.

Nella ripresa però la Grecia si riorganizza e dopo pochi minuti trova il pari grazie al gol di Salpingidis che sfrutta una grossa ingenuità in uscita del portiere polacco  Szczesny. Pochi minuti è ancora il portiere polacco a rendersi protagonista in negativo regalando un calcio di rigore e venendo espulso, il greco Karagounis però manca l’appuntamento con il gol dagli 11 metri.

La partita dunque si chiude sul risultato di 1-1, ma gli spettatori che hanno scelto di seguire questo incontro si sono sicuramente divertiti in quanto la gara è stata caratterizzata da continui capovolgimenti di fronte e colpi di scena.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: grecia · polonia
Commenti