Moratti: “La sconfitta contro il Trabzonspor non è colpa di Gasperini”

di Gioia Bò 15 Settembre 2011 1:53
Spread the love

E’ notte fonda in casa Inter, dopo la sconfitta nella prima di campionato contro il Palermo e – soprattutto – dopo la debacle casalinga in Champions League al cospetto del modesto Trabzonspor (ripescato nella massima competizione europea dopo la squalifica del Fenerbahce campione di Turchia).

Lo 0-1 di ieri sera lascia aperti troppi interrogativi su modulo, stato di forma fisica e mentale dei calciatori, nonché sulle capacità di Gasperini di guidare una squadra come l’Inter. Ma Massimo Moratti non vuol sentir parlare di processi e difende il suo allenatore:

Non aspettatevi decisioni clamorose. Mi pare che la squadra fosse messa bene in campo, ma è mancato un po’ lo sprint.  Probabilmente i giocatori erano anche sotto shock dopo Palermo. Non mi pare che l’allenatore abbia colpe. Squadra frenata, ha sbagliato anche delle occasioni, poi ha preso un gol. Il calcio è anche questo. Se sono deluso? Ovviamente sì: alla prima partita in Champions League perdi contro questi qui, come fai a non essere deluso?

La delusione è difficile da digerire, ma per ora Moratti non cambia tecnico.

Commenti