Champions League, Cska Mosca-Inter 2-3: decide Zarate nel finale

di Gianni Monaco 27 Settembre 2011 20:00

Serve per forza una vittoria all’Inter dopo il clamoroso ko dell’esordio in Champions. I nerazzurri di Ranieri partono con grande determinazione. Già al 6’ sono in vantaggio: calcio d’angolo di Alvarez, uscita goffa di Gabulov e Lucio quasi dal dischetto può insaccare di piatto. Al 23’ grande azione sulla destra di Nagatomo, cross basso per Pazzini, che da pochi metri insacca: 0-2. Bisogna attendere la mezz’ora per vedere i russi pericolosamente in avanti: il tiro è di Dzagoev, ma Julio Cesar risponde di no. Al 32’ Doumbia, di testa, colpisce il palo. È il preludio al gol dei padroni di casa: lo sigla Dzagoev, su punizione. Un tiro non troppo angolato, che coglie di sorpresa Julio Cesar.

Nella ripresa i russi si catapultano in vantaggio alla ricerca del pareggio. Che di fatti arriva, al 77, quando Vagner Love salta Lucio e dai 14 metri batte ancora il portiere nerazzurro. La gioia del Cska Mosca dura pochissimo. Al 79’ Cambiasso innesta Zarate che, dopo una bella azione personale calcia dal limite dell’area, di sinistro, e pesca il 2-3. Sterili gli assalti finali dei moscoviti. L’Inter conquista meritatamente i tre punti e conferma che la cura Ranieri funziona.

Commenti