Mazzarri va con calma: “Parla il campo…”

Il tecnico del Napoli Walter Mazzarri ha parlato ai microfoni invitando i tifosi a non fare subito voli pindarici.

di Ivano Sorrentino 22 Luglio 2012 23:49

Il Napoli di Walter Mazzarri è reduce dall’ottima vittoria contro il Bayern Monaco in amichevole. Gli azzurri nella gara contro i bavaresi hanno dimostrato di stare bene fisicamente e di poter competere con una delle squadre più forti del panorama calcistico europeo. Nonostante questo però il tecnico Mazzarri, che conosce ormai bene la tendenza dei tifosi partenopei di andare subito sulle ali dell’entusiasmo, ha invitato tutti alla calma sostenendo che sarà il campo a dire se il Napoli potrà lottare per lo scudetto:”Abbiamo lavorato veramente bene in queste due settimane, sia dal punto di vista mentale che dal punto di vista fisico. Nelle amichevoli ho avuto delle buone indicazioni, non credo che avremmo potuto fare di meglio. Sono molto contento che la gente di Napoli abbia capito il mio modo di lavorare. Credo che questa squadra da quando ci sono io incarni in tutto e per tutto lo spirito del Napoli, una squadra che vuole sempre lottare e che non molla mai.

L’allenatore ha poi parlato di quelli che sono gli obiettivi della squadra che sono stati concordati con la società con il presidente De Laurentis che ha detto che firmerebbe per il secondo posto: “Con il presidente abbiamo dei ruoli diversi, quindi è normale che le affermazioni siano diverse. I proclami in estate non servono, sento parlare tanta gente di Champions o di campionato. Noi vogliamo solo parlare i fatti, posso solo assicurare che la squadra darà l’anima in campo come ha sempre fatto, il resto lo vedremo“.

Il tecnico invece glissa sull’argomento mercato:”Il primo giorno in cui sono tornato dalle vacanze ho fatto una conferenza stampa nella quale sono stato molto chiaro. Un allenatore vorrebbe sempre dei top player, potrebbe essere facile giocare con loro e di conseguenza vicnere. Ma io sto lavorando con il gruppo che ho a disposizione, per me coloro che alleno sono dei top player. Cercherò di farli rendere al meglio, dove arriveremo non posso saperlo“.

Commenti