La possibile formazione dell’Inter 2021/2022 a fine calciomercato

Qualche indicazione sulla potenziale formazione dei Campioni d'Italia

di Maria Barison 11 Agosto 2021 10:43

Ci sono alcune indicazioni interessanti che possiamo prendere in esame in questi giorni, a proposito della possibile formazione dell’Inter in vista della stagione 2021/2022. I nerazzurri dovranno fronteggiare alcune partenze pesantissime, considerando i saluti a Lukaku ed Hakimi. Senza dimenticare l’enorme incertezza che c’è in queste settimane attorno al nome di Eriksen. Se in quest’ultimo caso la dirigenza si è fatta trovare pronta, puntando immediatamente su Calhanoglu a parametro zero, in altri reparti è lecito avere dei dubbi.

Quale potrebbe essere la formazione dell’Inter 2021/2022

In particolare, in questi giorni in tanti si chiedono come potrebbe giocare la squadra nerazzurra e quale sia la potenziale formazione tipo per l’Inter. La direzione presa di recente con le ultime trattative di calciomercato appare chiara, visto che Dzeko si appresta a sbarcare a Milano. Considerando anche la sua età, si fa fatica ad immaginarlo titolare inamovibile, mentre per il resto bisogna prendere atto delle difficoltà economiche incontrate dai nerazzurri, alla ricerca di giocatori come Zapata e Vlahovic.

Per motivi differenti, infatti, ad oggi appare abbastanza complicato che Marotta riesca a concludere uno dei due affari. Detto questo, bisogna analizzare reparto per reparto come potrebbe giocare la nuova Inter di Simone Inzaghi. Il modulo non dovrebbe cambiare rispetto a quanto abbiamo osservato nel corso delle ultime due stagioni con Antonio Conte. Dunque, ci sono pochi dubbi sulla conferma del 3-5-2, con cui il tecnico pugliese ha spezzato l’egemonia della Juventus in Serie A nel corso degli ultimi dodici mesi.

Alcuni nodi da sciogliere, invece, per quanto concerne gli interpreti del sistema di gioco. Già, perché se tra portiere e difesa non dovremmo assistere a particolari novità, da centrocampo in su avremo una piccola rivoluzione. Andiamo con ordine, con il confermato Handanovic tra i pali. Intoccabile anche la linea difensiva a tre, con Skrinar, De Vrij e Bastoni. Una piccola rivoluzione partirà invece da centrocampo, come abbiamo accennato in precedenza.

L’obiettivo principale ora è Dumfries. La partenza di Lukaku consente di avere un budget superiore ai nerazzurri, che a questo punto potrebbero archiviare l’idea di arrivare a Nandez del Cagliari. Oltre all’asse composto da Barella e Brozovic, c’è come detto l’ex Milan a completare la cerniera centrale. A sinistra, considerando anche le idee tattiche di Inzaghi, è possibile che Dimarco possa diventare titolare al posto di Perisic. In attacco, oltre a Lautaro Martinez e a Dzeko prima alternativa, sono in rialzo le quotazioni di Correa.

Handanovic

Skrinar  De Vrij  Bastoni

Dumfries  Barella  Brozovic  Calhanoglu  Dimarco

Lautaro Martinez  Correa

Tags: inter
Commenti