Il Napoli mette le mani avanti e chiede equità all’arbitro

I partenopei si stanno preparando per la gara contro la Juventus e si aspettano equità di giudizio.

di Ivano Sorrentino 9 Ottobre 2012 19:25

Mancano ancora 11 giorni alla sfida che vedrà opposte allo Juventus Stadium la Juve del tecnico Carrera ed il Napoli di Mazzarri, due squadre che hanno iniziato il campionato a gonfie vele e che si trovano quindi entrambe al primo posto. Gli ultimi confronti tra le due squadre sono stati sempre entusiasmanti ma non sono certo mancate le polemiche arbitrali, come ad esempio nell’ultima sfida in Supercoppa Italiana. Molti sono stati infatti gli episodi dubbi che hanno fatto infuriare la squadre partenopea che non si è presentata neanche alla premiazione.

Proprio per questo prima del match importante contro i bianconeri, il responsabile comunicazione del Napoli Nicola Lombardo ha voluto rilasciare alcune dichiarazioni:”Sarà un match fantastico, Juve-Napoli avrà un grande impatto mediatico. Molti nostri ragazzi sono fuori con le Nazionali? Speriamo non tornino stanchi, mandare tanti giocatori in Nazionale è un motivo d’orgoglio, quando ero ragazzo ero felice per le convocazioni di Esposito, Orlandini e Juliano in Azzurro“.

Gli azzurri dunque per la prima volta tornano a parlare di direttori di gara dopo i brutti episodi della finale di Pechino, con in primis il presidente De Laurentis molto nervoso per la conduzione di gara, come spiega lo stesso Lombardo:”Gli arbitri italiani restano tra i migliori e, Braschi sceglierà certamente colui che reputa il migliore per questa partita. Dopo quanto successo a Pechino, tutti, compreso Mazzarri, abbiamo deciso di non parlare più di arbitriNon nascondo che anche il presidente De Laurentis era molto contrariato e aveva addirittura pensato di lasciare il calcio. Ovviamente a mente fredda ha ragionato in maniera diversa”.

Insomma, tante dichiarazioni per pervenire ad una sola e semplice richiesta:”Vogliamo equità, le regole devono essere uguali per tutti. Siamo tranquilli ma serve equità sia per le grandi che per le altre“. La vigilia della gara del mese è già iniziata.

Commenti