Coppa del Mondo per Club, le statistiche tra Europa e Sudamerica

Il peruviano Guerrero regala la vittoria ai brasiliani. Per il Sudamerica è il terzo successo nella rinnovata competizione internazionale per club.

di Antonio Pio Cristino 16 dicembre 2012 17:06

Dopo cinque affermazioni consecutive del continente europeo, la Coppa del Mondo per club FIFA torna nelle mani di una compagine sudamericana, il Corinthians.

Il ‘Timao’ di San Paolo del Brasile sfata dunque il tabù internazionale a favore di un intero continente, grazie ad un goal del peruviano Paolo Guerrero. L’ex attaccante del Bayern Monaco mette a tacere le velleità del Chelsea di Rafa Benitez, colpendo di testa il pallone e indirizzandolo alle spalle di Cech al 69′. Al tecnico spagnolo dunque non è riuscito di bissare la vittoria del trofeo del 2010, quando era alla guida dell’Inter.

Per il Sudamerica si tratta della terza affermazione da quando la Coppa del Mondo FIFA per club ha sostituito la classica Coppa Intercontinentale. Una vittoria che si pone in una ideale continuità per la patria sudamericana del calcio. In precedenza infatti le vincitrici non europee della manifestazione erano giunte tutte dal grande territorio brasiliano, in particolare Sao Paulo e Internacional di Porto Alegre.

L’Europa invece si deve accontentare del secondo posto del Chelsea, dopo le vittorie delle cinque precedenti annate da parte di Milan, Manchester United, Barcellona, Inter e ancora Barcellona. Per la cronaca, il terzo posto della competizione è andato al Monterrey (sconfitto dal Chelsea in semifinale), vittorioso 2-0 sugli egiziani dell’Al-Ahly.

Il Chelsea era giunto all’appuntamento in terra nipponica dopo aver vinto l’edizione 2011/12 di Champions League contro il Bayern Monaco ai calci di rigore (3-4). Il Corinthians invece era reduce dalla conquista della sua prima Coppa Libertadores contro il Boca Juniors, sconfitto nella doppia finale con un complessivo 3-1 (1-1 alla ‘Bombonera’; 2-0 all’Estadio de Pacaembu).

Nel confronto tra Europa e America del Sud, sommando anche l’albo d’oro della Coppa Intercontinentale, le affermazioni del continente sudamericano salgono a quota venticinque, mentre gli eruopei restano a ventisei trofei conquistati. In vetta all’albo d’oro si conferma ancora il Milan con quattro affermazioni.

Curiosamente il Corinthians fu anche il vincitore della prima edizione della Coppa del Mondo per club FIFA, disputata nel 2000. In quell’occasione però il trofeo non sostituiva la Coppa Intercontinentale, e fu conquistato dal ‘Timao’ ai rigori contro il Vasco da Gama. Il torneo fu sospeso poi nei successivi cinque anni, prima di riprendere nel 2005 sostituendo definitivamente la Coppa Intercontinentale.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti