Galliani questa volta è sicuro: “Non vendiamo El Shaarawy”

Adriano Galliani allontana tutte le possibili voci di una cessione del giovane giocatore.

di Ivano Sorrentino 21 novembre 2012 22:21

I tifosi del Milan hanno ancora vivo nella mente il ricordo dell’ultima estate. Quella che doveva essere una stagione all’insegna del riposo si è rivelata invece una sorta di sofferenza visto che la società di via Turati ha deciso di svendere i suoi giocatori migliori, ovvero Ibrahimovic e Thiago Silva. L’offerta del PSG infatti si è rivelata troppo sostanziosa per essere rifiutata e alla fine i tifosi si sono dovuti rassegnare a vedere i due campioni allontanarsi da Milano. La società per motivare la scelta ha sempre detto che i contratti dei due top player erano troppo onerosi per le casse del club, cosa ovviamente vera.

Questa volta però gli occhi dei grandi top club europei sono tutti caduti su Stephan El Shaarawy. Il giocatore di origini egiziane infatti si sta nettamente rivelando un grandissimo talento, trascinando a suon di gol il Milan anche in un periodo difficile per la squadra rossonera. Al momento sulla scena calcistica europea è davvero difficile trovare un calciatore con le caratteristiche dell’attaccante rossonero: corsa, tecnica, grinta, ma soprattutto un’età che lascia spazio ad ampi margini di miglioramento. Questa volta però la dirigenza non vuole assolutamente liberare il giocatore, e, anzi Galliani ha tranquillizzato i tifosi dicendo di non voler assolutamente cedere El Shaarawy a nessun club: “Non rispondo più a domande su possibili offerte. Ora basta: il Milan si è liberato dei due contratti più onerosi che aveva e ha portato i conti in equilibrio. Non abbiamo più intenzione di vendere i nostri campioni, questa è una promessa. So che qualche tifoso storcerà il naso leggendo queste parole e potrebbe non credermi ma a darmi ragione saranno i fatti. La scelta di vendere Ibrahimovic e Thiago Silva è stata prettamente economica, ora non abbiamo più l’esigenza di liberarci da contratti pesanti quindi restano tutti qui”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti