Galliani parla del futuro del Milan

L'amministratore delegato rossonero torna a parlare della situazione della squadra di Allegri.

di Ivano Sorrentino 18 Ottobre 2012 19:15

Tiene ancora banco il discorso legato al futuro del Milan, una squadra che non sta sicuramente passando un periodo felice negli ultimi mesi. Dopo le illustri cessioni nel mercato estivo l’undici di Massimiliano Allegri sta faticando non poco in questo inizio di campionato e i tifosi sembrano ormai aver perso la pazienza. Proprio per questo l’amministratore delegato Adriano Galliani ha nuovamente parlato di quello che è il futuro del club rossonero, a partire dal tema allenatore:”La società non ha mai pensato di sostituire Allegri, abbiamo fiducia assoluta nel nostro allenatore. Con Allegri abbiamo fatto 162 punti, siamo quelli che hanno fatto meglio negli ultimi due anni. D’altronde, veniamo da anni bellissimi, nessuno si ricorda di quanto abbiamo fatto nelle ultime stagioni, comunque noi siamo certi di tornare in alto col nostro mister. Dobbiamo valutare il tutto in un arco di tempo più lungo“.

Insomma il trainer toscano sembra avere la piena fiducia della società di Via Turati, una società che però presto potrebbe includere dei volti nuovi. Si fanno sempre più insistenti infatti le voci di un possibile interessamento di alcuni sceicchi, anche se ancora una volta Galliani smentisce: “Gli investitori esteri possono essere una cosa buona per il calcio italiano, ma al Milan non sta arrivando nessuno. Teniamoci stretto il presidente Berlusconi che ci ha portato in cima al mondo“.

L’attenzione dell’AD rossonero si sposta poi sul prossimo importante match che i rossoneri giocheranno contro la Lazio, una delle migliori squadre italiane di questo periodo:Con la Lazio sarà una partita molto difficile. Per di più viene prima di una sfida di Champions, quindi assume anche maggior valore. Non siamo mai stati eliminati ai gironi e speriamo di continuare questa meravigliosa tradizione. Dobbiamo assolutamente arrivare agli ottavi e vedere poi cosa succede“. La Champions potrebbe infatti essere linfa vitale per una Milan che vuole tornare al più presto ad alti livelli.

Commenti