Clamoroso Ibra: “tornerei a lavorare con Guardiola”

di Ivano Sorrentino 18 Febbraio 2012 16:19

Ha davvero dell’incredibile la dichiarazione fatta dall’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese infatti non ha mai avuto un rapporto idilliaco con l’allenatore del Barcellona Pep Guardiola, anzi i due non se le sono mandati a dire in diverse circostanze. Ibra infatti qualche anno fa fu costretto a lasciare i blaugrana proprio a causa del rapporto non idilliaco con il trainer, un retroscena che lo stesso attaccante ha svelato, con parole non di certo al miele per Guardiola, nella su autobiografia. Dall’altra parte però anche il tecnico iberico non ha mai nascosto la sua poca stima nei confronti dell’ariete svedese. Date queste premesse dunque sarebbe difficile pensare un passo indietro da uno dei tuoi soggetti, invece sembra proprio che Ibrahimovic abbia cambiato idea.

L’attaccante infatti ha dichiarato che tornerebbe volentieri a lavorare con Guardiola: “Tornare a lavorare con lui? Ad oggi direi di no perchè non ho avuto ancora risposte a quanto successo. Nulla di personale nei suoi confronti, non voglio dire che sia un cattivo allenatore. Quando mi è stato chiesto di votare il miglior tecnico del mondo, io ho votato lui”. Ma poi continua: “La persona e l’allenatore sono due cose diverse, e come allenatore è fantastico, altrimenti non avrebbe vinto tutto ciò che è riuscito a vincere al Barcellona. Io problemi li ho avuti con l’uomo, ma mai dire mai, le persone dicono no oggi e magari sì un domani. La vera domanda è: lui allenerebbe di nuovo me?”.

Il calciatore dunque ha fatto il primo passo tendendo la mano a Guardiola per la riconciliazione del loro rapporto. Ora però sta al tecnico dire la sua e vedremo se il trainer deciderà di rispondere ad Ibra o di lasciare le cose immutate. Il calcio però è strano e, visto che il Milan con ogni probabilità è quasi proiettato agli ottavi di Champions, un confronto diretto tra i due nei quarti di finale non è da escludere.

Commenti