Champions League: l’Inter per la conferma, il Napoli per il riscatto

di David Spagnoletto 27 Settembre 2011 12:07

L’Inter per confermare i passi in avanti visti a Bologna, il Napoli per riscattare il solo punto conquistato nelle ultime due gare di campionato.  Si potrebbe riassumere così la giornata di oggi per le nostre squadre impegnate in Champions League.

La formazione di Claudio Ranieri vuole dimostrare che la vittoria in Emilia non è stata un caso, ma soprattutto riscattare la prima partita di questa competizione che l’ha vista soccombere in casa contro il modesto Trabzonspor.

L’avversario non è dei più abbordabili, anche perché quando gioca fra le mura amiche il CSKA Mosca da sempre qualcosa in più rispetto alle partite in trasferta. Motivo che spingerà i nerazzurri a essere accorti e stare attenti ai primi venti minuti, in cui con ogni probabilità gli undici di Slutsky tenteranno di sbloccare il risultato. Ranieri punterà sulla coppia d’attacco Milito-Pazzini (Forlan non è impiegabile in questa competizione fino a gennaio) che tanto bene ha fatto nel finale di gara contro la squadra di Bisoli sabato scorso.

Il Napoli, dopo il buon esordio sul campo del Manchester City, se la dovrà vedere con il Villarreal, che dovrà fare a meno dell’infortunato Giuseppe Rossi. Le ultime due uscite in campionato della banda-Mazzarri non sono state delle più felici. La sconfitta di Verona con il Chievo e il pareggio interno contro la Fiorentina hanno minato un po’ la convinzione dei partenopei, che dopo il successo contro il Milan sembrava potessero spiccare il volo.

Volo che non c’è stato perché prima Moscardelli e poi i viola hanno fatto tornare Lavezzi e compagni con i piedi per terra. Ma questa è la grande notte del Napoli e del Napoli, che ritrova la competizione europea più importante dopo venti anni, in cui ad accendere le luci del San Paolo fu Diego Armando Maradona, simbolo e idolo di una città intera.

Commenti