Cavani, moglie scippata: Juve alla finestra?

La Vecchia Signora approfitta della situazione ed è pronta ad affondare il colpo?

di Nadia Napolitano 25 Luglio 2012 10:41

E’ successo di nuovo: dopo la rapina subita in casa sua in piena zona flegrea, Maria Soledad, moglie di Edinson Cavani, è stata derubata ancora una volta. Recatasi dal ginecologo per un controllo (nei pressi di Fuorigrotta) , la signora si dirigeva verso l’auto quando, due ragazzi a bordo di uno scooter, le scippavano borsetta ed orologio (un Audemars Piguet del valore di circa 18 mila euro, ndr.). Il rapporto del giocatore con la città, originariamente ottimi, potrebbero risentirne alla lunga. Presa d’assalto la sua famiglia mediante atti di microcriminalità organizzata, Edy non riuscirà a sentirsi sicuro nel lasciare sola la moglie in vista di ritiri o particolari occasioni.

La Juventus aspetta alla finestra, pronta a sferrare il colpo di grazia. E’ da tempo che la Vecchia Signora tenta di corteggiare, anche se da lontano, il bomber uruguayano. In virtù della prossima Champions League, da Torino intendono rinforzarsi a dovere per evitare brutti scivoloni. Urge un top player in attacco che permetta il salto di qualità. Marotta si era detto disposto ad offrire Matri come contropartita tecnica pur di arrivare al Matador. Ma niente. De Laurentiis lo reputa incedibile, a meno di offerte da capogiro che, lui stesso, sa perfettamente essere fuori dalla portata anche del club più prestigioso.

Resta il fatto che Cavani, a Londra con l’albiceleste, ha chiesto alla moglie di raggiungerlo subito. La tensione è alle stelle. Speriamo che il ragazzo ponderi bene la cosa prima di giungere a conclusione affrettate. In fondo, è noto a tutti che ogni mondo è paese. E’ successo a Napoli, fatalità, ma poteva accadere ovunque. Questo, l’attaccante non può non prenderlo in considerazione. D’altronde, se è un episodio del genere a dettare la fine di un amore tanto decantato, le basi del rapporto non sarebbero tanto solide come il giovane vuole far credere. Aspettiamo con ansia nuovi risvolti.

Commenti