Allegri non ci sta e alimenta veleni:”Gol di Del Piero da annullare”

Il tecnico rossonero non ha gradito il mancato passaggio del turno dei suoi ma sopratutto alcune scelte arbitrali che, a suo dire, hanno consentito il passaggio del turno alla Juventus.

di Ivano Sorrentino 21 marzo 2012 12:32

I confronti tra Juventus e Milan proprio non possono non portarsi dietro alcuni veleni arbitrali e dunque anche dopo una gara stupenda come quella di ieri sera ci ritroviamo di fronte ad alcune dichiarazioni che sicuramente contribuiranno ad accendere gli animi. A parlare è il tecnico rossonero Massimiliano Allegri che ieri ha ampiamente apprezzato la prestazione dei suoi giocatori che sono di fatto riusciti a recuperare lo svantaggio iniziale e battere la Juventus nei 90’minuti, salvo poi cadere nei supplementari forse per una minore prestanza fisica rispetto agli avversari. Allegri però tiene anche a sottolineare come alcune decisione del giudice di gara abbiano pilotato il risultato, come ad esempio nell’occasione del primo gol di Del Piero: Amelia ha detto che sul goal Del Piero si è portato avanti la palla con la mano, e poi c’era anche mezzo fallo, ma stare qui a discutere è inutile, non serve perchè il risultato non cambia e poi Orsato ha diretto bene, ha lasciato correre e fischiato scegliendo sempre il modo giusto“.

Oltre al goal del capitano juventino Allegri ha da dire anche su altri episodio che avrebbero potuto cambiare l’andamento della gara:”Dispiace – perchè alcuni episodi potevano cambiare l’andamento della partita. Quali? Inutile sottolinearli, ce ne sono stati tre o quattro. Poteva starci il rosso a Vidal, per esempio, mi sembrava un intervento abbastanza duro e la Juve avrebbe giocato gli ultimi sette-otto minuti in dieci e chissà…“.

Insomma il tecnico toscano non ha digerito l’eliminazione subita anche c’è da dire che il Milan nel secondo tempo ha giocato con una formazione ampiamente rimaneggiata, con l’impiego di giocatori, quali ad esempio Inzaghi e Maxi Lopez, in evidente ritardo di forma. Nonostante questo l’allenatore si sente comunque di fare i complimenti ad i suoi giocatori: “Dispiace uscire così, dopo aver disputato una grande partita. Loro sono passati in vantaggio nell’unica conclusione che abbiamo subìto. Niente da dire ai miei, meritavamo di andare avanti…“.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti