Villareal, dopo la retrocessione comincia la svendita

Il sottomarino giallo è passato dal sogno Champions League alla Liga Adelante: adesso è impossibile trattenere i campioni.

di Ernesto Vanacore 15 Maggio 2012 15:02

La stagione del Villareal è cominciata male fin dal mercato estivo, che aveva visto le partenze di diversi calciatori importanti, uno su tutti il centrocampista Santi Cazorla (in direzione Malaga). In compenso c’era da credere nel sogno Uefa Champions League, alla seconda partecipazione nella sua storia, che si è però concluso in malo modo, chiudendo la fase a gironi a zero punti, alle spalle di Bayern Monaco, Napoli e Manchester City.

Ma la vera delusione di questa stagione da parte del sottomarino giallo è stato l’orribile campionato. Deficitario sin dall’inizio, con la squadra concentrata in Europa nonostante i pessimi risultati, è culminato con la retrocessione in Liga Adelante (la nostra Serie B). Di conseguenza, nonostante la buona qualità dell’organico, non sono mancate le critiche da parte dei tifosi, sfociate a volte in pesanti contestazioni di fronte alla sede del club.

L’anno prossimo il Villareal dovrà dunque ripartire dalla seconda serie del calcio spagnolo, con buone possibilità di tornare nel massimo campionato nel minor tempo possibile.
Il vero problema della prossima stagione sarà l’assenza dei campioni più importanti, essendo il club costretto ad una vera e propria svendita dei suoi gioielli.

Il numero uno della lista dei partenti low cost è l’italiano Giuseppe Rossi. Costretto a rinunciare all’Europeo e alla parte iniziale del prossimo campionato a causa di un infortunio, l’attaccante potrebbe essere ceduto per una cifra irrisoria (si parla di meno di dieci milioni di euro) e la vera asta tra i club interessati riguarderà il suo ingaggio. In Italia è molto seguito da Inter, Juventus e Napoli (in cerca di un sostituto per Lavezzi) ed è molto probabile che l’affare si svolga presto in modo da poter seguire il calciatore durante la fase di convalescenza. Dall’estero arrivano anche le sirene di Manchester United e Borussia Dortmund.
Altra squadra italiana interessata ad un calciatore del Villareal è la Roma, già da tempo sulle tracce del difensore argentino Mateo Musacchio (classe ’90), e la trattativa potrebbe concludersi senza troppi problemi.

Il Barcellona è invece interessato a ben quattro calciatori in maglia gialla, su cui ovviamente ci sono diversi altri club. Per il centrocampo si guarda a Borja Valero (27), su cui ci sono anche Napoli e Chelsea, Bruno Soriano (27),che ha diversi estimatori soprattutto in Premier League, e Diego Lopez (30) seguito in particolare da Bayern Monaco e Arsenal.
In ultimo, ma non meno importante, c’è l’attaccante brasiliano Nilmar (classe ’84), forse il calciatore più talentuoso di tutto l’organico. Il Villareal non ha intenzione di cederlo facilmente anche se nel contratto c’è una clausola rescissoria che prevede una cifra di 16,5 milioni di euro in caso di retrocessione. Il calciatore della nazionale brasiliana è seguito anche da Roma, Manchester City, Atletico Madrid, Juventus e Inter.

Commenti