Torna Rooney, l’Inghilterra sogna

La nazionale inglese ritrova uno dei suoi giocatori maggiormente rappresentativi ed è pronta per la sfida contro l'Ucraina.

di Ivano Sorrentino 17 giugno 2012 17:51

Il gruppo D è sicuramente uno dei più aperti quando manca solamente un turno alla chiusura dei gironi. Nelle ultime gare infatti la Svezia ha abbandonato la competizione e dunque ora ci sono solamente due posti disponibili per Ucraina, Francia e Inghilterra, con queste due ovviamente favorite sia perchè hanno 4 punti che per il maggior tasso tecnico. Sopratutto l’Inghilterra infatti sembra aver avuto nuova linfa dalla vittoria ottenuta in extremis contro la Svezia, gli inglesi infatti hanno dimostrato grande carattere riuscendo a ribaltare lo svantaggio in poco tempo e vincere una gara che ormai sembrava a tutti gli effetti persa.

Insomma l’ambiente nel ritiro inglese è senza ombra di dubbio più sereno rispetto a quello di qualche giorno fa, anche perchè i bianchi hanno avuto un’alra buona notizia, ossia il ritorno di Rooney. L’attaccante del Manchester United infatti ha dovuto saltare le prime due gare della competizione a causa di una squalifica per due turni. L’attaccante infatti fu espulso in una gara di qualificazione prima dell’europeo contro il Montenegro ed ha sofferto tantissimo nel guardare i suoi compagni da bordo campo. Proprio per questo è lo stesso Rooney che sottolinea la grandissima importanza del suo ritorno in campo:“Adesso sono pronto, mi sono allenato duramente in questi giorni. Ho ottime sensazioni. Mi dispiace per quello che ho fatto, è stato uno sbaglio e ho pagato. Sono emozionato e non vedo l’ora di giocare. Devo ringraziare i ragazzi per avermi dato la possibilità di scendere in campo in una gara decisiva. Darò il mio contributo per il passaggio del turno.Sento grande pressione su di me? No. So di essere un giocatore importante, ma qui quello che conta è il gruppo”.

Insomma l’attaccante ha voglia di essere decisivo e se l’Inghilterra vuole passare il turno deve basarsi anche su quelle che sono le sue giocate, l’Ucraina è avvertita.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti