Sesta giornata ‘total Blues’ in Premier

Il Chelsea vince il derby di Londra contro l'Arsenal e approfitta dello scivolone interno del Manchester United con il Tottenham. L'Everton è secondo.

di Antonio Pio Cristino 30 Settembre 2012 11:14

In Premier League, i punti di differenza tra il Chelsea di Di Matteo e il Manchester United sono ora quattro, con i Red Devils soppiantati dal sorprendente Everton al secondo posto della graduatoria.

IL DERBY DI LONDRA – I Blues si affida al tandem spagnolo Fernando Torres – Mata per espugnare l’Emirates e volare in classifica. La squadra di Arsene Wenger lotta con ardore e riesce anche ad impattare il match al 42′ grazie al goal del sempre più propositivo Gervinho (terzo centro stagionale), ma infine deve cedere alla concretezza dei campioni d’Europa in carica.

KO UNITED – All’Old Trafford va in scena un dramma per il Manchester United preso letteralmente a sberle dal Tottenham nella prima frazione di gioco che si chiude sullo 0-2 (Vertonghen dopo appena due minuti, e Bale). Nella ripresa succede di tutto nel giro di tre minuti. Prima Nani accorcia al 51′, quindi Dempsey sembra chiudere definitivamente il match qualche secondo più tardi, ma è Shinji Kagawa a riaprilo nuovamente al 53′. Il Manchester preme, il Tottenham si difende e in classifica gli speroni riescono così a riportarsi in zona Champions.

EVERTON – L’Everton continua a stupire nell’edizione 2012/13 della Premier grazie a Nikica Jelavic. Il corazziere croato, ex Rapid Wien e Rangers Glasgow, infila una doppietta che, insieme al goal di Osman, spegne sul nascere le velleità del modesto Southampton passato inizialmente in vantaggio grazie al primo goal inglese dell’ex bolognese Ramirez. I blu di Liverpool, momentaneamente soli al secondo posto, sono tallonati in classifica dalle due formazioni di Manchester.

Il City di Roberto Mancini vince con grande fatica a Londra sponda Fulham. I Citizens dimostrano di non essere al meglio della condizione anche contro la squadra di Al Fayed riuscendo a risolvere un match iniziato male (vantaggio dell’ex Amburgo Petric su rigore per i padroni di casa), solo grazie ai guizzi di due dei tanti campioni collezionati dallo sceicco Mansour. El Kun Aguero pareggia infatti al 47′, mentre è di Dzeko la rete vincente a tre minuti dal termine.

Luisito Suarez torna a fare il pistolero e il Liverpool si sveglia dal torpore della bassa classifica infliggendo un pesantissimo 2-5 a domicilio al Norwich City. La tripletta dell’uruguagio è un chiaro segnale di ritorno per i Reds, se poi si aggiunge al coro anche il tedesco Nuri Sahin, tre goal in due giorni tra One Cup e Premier, e il solito capitan Gerrard, la curva KOP può tornare a declamare con gioia il suo inno.

LE ALTRE – In fondo al rank, il Reading si fa rimontare due volte dal Newcastle United (doppietta di Demba Ba e titolo di capocannoniere provvisorio della Premier). Lo Stoke City ottiene la prima vittoria stagionale grazie alle due reti messe a segno dal brutto anatroccolo Crouch, mentre il Sunderland rispetta il pronostico battendo il Wigan allo Stadium of the Light. Il goal di Fletcher regala il primo successo stagionale casalingo ai ‘Black Cates’.

I POSTICIPI – Il posticipo della domenica presenta un interessante Aston Villa – WBA, con gli ‘Albioni’ che potrebbero volare al secondo i posto in caso di vittoria e inguaiare ulteriormente la formazione di Houllier (solo 4 punti ottenuti in cinque giornate). Il monday night sarà invece affidato alle gesta di QPR  e West Ham: si gioca per la salvezza.

Commenti