Serie B: le sfide della 22esima giornata

di Ivano Sorrentino 13 Gennaio 2012 10:47

La prossima giornata di Serie B, la prima di ritorno, si annuncia molto interessante e piena di incontri particolarmente incerti, caratteristica questa del campionato cadetto. La giornata si apre con l’anticipo di oggi tra la Nocerina e il Sassuolo. Al San Francesco di Nocera il clima sarà molto caldo perchè i molossi salernitani sperano,dopo il campio in panchina tra il tecnico Auteri e l’attuale Sasà Campilongo,di invertire la rotta e riprendere il cammino spumeggiante di inizio campionando migliorando una classifica al momento molto deficitaria. I neroverdi emiliani invece, sognano la serie A e sperano di ottenere punti pesanti per la lotta per la promozione che li vede attualmente splendidi protagonisti. Mister Pea ha migliorato un già buon organico con l’innesto di Missiroli, autentico colpo dei primi giorni del mercato di riparazione.

La prima di ritorno prevede altri incontri interessanti: per il vertice della classifica spiccano Pescara-Verona, gli abbruzzesi di Zeman infatti tenteranno di interrompere il cammino della matricola di Mandorlini, e Padova-Samp ultima spiaggia per i blucerchiati, fortemente contestati dai propri tifosi in settimana, per rientrare almeno nella lotta per un posto in zona play-off. Il Torino di Ventura giocherà invece in casa contro l’Ascoli ed è costretto alla vittoria dopo il mezzo passo falso della scorsa settimana contro l’Albinoleffe.

Interessanti in ottica salvezza gli incontri tra Juve Stabia ed Empoli, con i campani che sperano di aver la meglio contro i toscani privi del bomber Tavano, Livorno-Crotone, Albinoleffe-Cittadella, Vicenza-Brescia, con i lombardi che vogliono continuare sulla scia positiva delle ultime partite. Interessanti anche Gubbio-Grosseto, con gli umbri di mister simoni che cercano una vittoria per agganciare il treno salvezza. Completano la giornata gli incontri tra Varese e Bari con i lombardi sempre pronti ad inserirsi in una lotta al vertice, e Modena-Reggina con l’esordio sulla panchina calabrese del nuovo tecnico Gregucci dopo l’esonero di Breda.

Commenti