Serie A, pari e patta nel derby di Milano

Finisce 1-1 la sfida Champions tra Inter e Milan a San Siro: apre El Shaarawy, pareggia Schelotto.

di Antonio Ferraro 24 febbraio 2013 23:32

Finisce 1-1 il derby della Madonnina tra Inter e Milan. Un pareggio vibrante e carico di tensione, deciso dalle reti di El Shaarawy e Schelotto. Il punto consente ai rossoneri di superare momentaneamente la Lazio al terzo posto. Gli uomini di Stramaccioni, invece, agganciano proprio i biancocelesti a quota 44.

IL MATCH – Allegri si affida al tridente offensivo composto da Boateng-Balotelli-El Shaarawy; in mediana, Nocerino e Muntari proteggono la regia di Montolivo. Nell’Inter, invece, la sorpresa è Alvarez, che agisce sulla trequarti alle spalle di Cassano e Palacio. A centrocampo, cerniera formata da Guarin, Cambiasso e Gargano.

Il Milan prende subito in mano le redini del gioco, mentre i nerazzurri cercano di sfruttare le ripartenze. Al 6′ prima occasione per i rossoneri: Montolivo apre per El Shaarawy sulla sinistra, il Faraone serve De Sciglio, che entra in area, si accentra e tira sul primo palo, mandando fuori di poco. Dieci minuti dopo, ancora Milan pericoloso: è ancora De Sciglio a ispirare: il terzino numero 2 mette in mezzo per Balotelli, che sbaglia clamorosamente il controllo davanti ad Handanovic.

Al 21′ gli uomini di Allegri trovano il meritato vantaggio: servito da Boateng, El Shaarawy sigla il suo 16esimo gol in campionato con un gran esterno destro. L’Inter è alle corde e sembra incapace di reagire. A tenere a galla i nerazzurri ci pensa Handanovic, che prima dell’intervallo si supera ben tre volte su Balotelli.

La ripresa inizia con un’altra chance per il Milan: punizione di Montolivo dalla destra, Boateng si libera dalle marcature e incorna di testa, ma la palla finisce di poco alta. Al 50′ si vede finalmente l’Inter, con Abbiati che devia miracolosamente un tiro al volo di Guarin; sulla respinta dell’estremo difensore rossonero, Cassano colpisce il palo esterno.

I nerazzurri crescono alla distanza e al 71′ trovano il pari: cross dalla sinistra di Nagatomo per Schelotto (entrato da due minuti al posto di Cambiasso), che con una zuccata perentoria batte Abbiati. Col passare del tempo, i ritmi si abbassano e le squadre si allungano. L’ultimo brivido lo procura Niang (entrato nel finale per Boateng), che lascia partire un destro rasoterra dal limite salvato dall’ennesimo intervento di un insuperabile Handanovic.

Questo il tabellino della gara:

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Zanetti, Juan Jesus, Ranocchia, Nagatomo (Chivu, 77′); Gargano, Cambiasso (Schelotto, 67′), Alvarez (Kuzmanovic, 74′); Guarin; Cassano, Palacio. A disp.: Belec, Carrizo, Mbaye, Jonathan, Stankovic, Kovacic, Pasa, Benassi, Rocchi. All.: Stramaccioni

Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, De Sciglio; Muntari (Ambrosini, 89′), Montolivo, Nocerino; Boateng (Niang, 81′), Balotelli, El Shaarawy (Bojan, 87′). A disp.: Gabriel, Amelia, Salamon, Zaccardo, Yepes, Antonini, Traoré, Pazzini. All.: Allegri

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo

Marcatori: El Shaarawy al 21′ (M); Schelotto al 71′ (I)

Ammoniti: Ranocchia e Juan Jesus (I); Mexes, Muntari, Montolivo e Zapata (M)

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti