Serie A: le formazioni per la lotta al terzo posto

La 36esima giornata può essere decisiva per le quattro squadre che rincorrono l'ambita posizione: devono giocare ancora Udinese, Inter e Lazio.

di Ernesto Vanacore 2 maggio 2012 14:14

Al termine dell’anticipo tra Napoli e Palermo (che ha visto gli azzurri vincenti per due a zero) rimangono tre squadre al quarto posto, a 55 punti. L’ultimo turno infrasettimanale di questa stagione (corrispondente alla 36esima giornata) obbliga il terzetto inseguitore a vincere per rimanere nella corsa Champions League. Ricordiamo che in caso di concomitanza di due sole squadre al terzo posto, il criterio di assegnazione del posto in Europa è quello degli scontri diretti, nel caso in cui ci fossero tre o più squadre nella stessa posizione si valuta una classifica avulsa che tiene conto degli scontri diretti tra le squadre interessate.

La volata Champions è destinata a spegnersi solo all’ultima giornata e stasera scenderanno in campo tre squadre che daranno il massimo fino alla fine per raggiungere il sogno dei propri tifosi. Di seguito, le formazioni ufficiose delle squadre in corsa per la terza posizione in classifica.

I friulani saranno impegnati sul campo del Cesena quasi retrocesso senza poter contare su diversi titolari. La prima assenza fondamentale è quella del capitano Antonio Di Natale, nemmeno convocato, degli infortunati Mauricio Isla e Damiano Ferronetti, per concludere con lo squalificato Benatia.
Udinese (3-5-1-1): Handanovic, Coda, Danilo, Domizzi; Basta, Pereyra, Pinzi, Asamoah, Pasquale; Torje, Floro Flores.
A disposizione: Padelli, Ekstrand, Armero, Fernandez, Pazienza, Fabbrini, Barreto. Allenatore: Francesco Guidolin.

Il Cesena manda in campo una formazione ricca di giovani, escludendo i calciatori a rischio, consapevole delle poche motivazioni che restano per onorare un campionato fallimentare. Assenza fondamentale è quella di Vincenzo Iaquinta, davvero sfortunato a non poter giocare con continuità in seguito a seri problemi fisici.
Cesena (5-3-2): Antonioli, Ceccarelli, Moras, Von Bergen, Rodriguez, Martinho; Guana, Parolo, Arrigoni; Mutu, Rennella.
A disposizione: Ravaglia, Lauro, Comotto, Benalouane, Djokovic, Malonga, Filippi. Allenatore: Beretta.

Altra partita importantissima è quella tra Lazio e Siena, che andrà in scena all’Olimpico. I padroni di casa dovranno fare a meno degli infortunati Hernanes, Matuzalem, Klose, Brocchi e degli squalificati Marchetti (4 giornate) e Dias (3 giornate) in seguito alla rissa di Udine.
Lazio (4-2-3-1): Bizzarri, Konko, Diakitè, Biava, Scaloni; Cana, Ledesma, Gonzalez, Mauri, Candreva; Rocchi.
A disposizione: Berardi, Garrido, Zauri, Lulic, Zampa, Alfaro, Kozak. Allenatore: Reja.

I toscani non vogliono sicuramente far brutta figura e scenderanno in campo per ottenere i tre punti. Pesano sicuramente le assenze di Calaiò, Terzi e Angelo.
Siena (4-4-2): Pegolo, Vitiello, Rossettini, Contini, Del Grosso; Mannini, Vergassola, Gazzi, Brienza; Destro, Bogdani.
A disposizione: Brkic, Pesoli, Belmonte, D’Agostino, Bolzoni, Grossi, Larrondo. Allenatore: Sannino.

In ultimo, ma non meno importante, il match tra Parma e Inter, che andrà in scena al Tardini. I padroni di casa hanno la salvezza in tasca già da tempo ma si sono dimostrati squadra ostica oltre tutte le aspettative. Assenti importanti sono solo Mirante, Mariga e lo squalificato Gobbi.
Parma (3-5-2): Pavarini, Santacroce, Paletta, Lucarelli; Biabiany, Valiani, Valdes, Galloppa, Modesto; Floccari, Giovinco.
A disposizione: Gallinetta, Zaccardo, Jonathan, Morrone, Palladino, Marques, Okaka. Allenatore: Donadoni.

I nerazzurri obbligati a vincere non potranno contare su Samuel, Zanetti e Chivu infortunati ma, a detta di Ranieri, la squadra è totalmente concentrata sui prossimi impegni per raggiungere la Champions League.
Inter (4-3-3): Julio Cesar, Maicon, Lucio, Ranocchia, Nagatomo; Cambiasso, Stankovic, Obi; Milito, Alvarez, Zarate.
A disposizione: Castellazzi, Faraoni, Poli, Guarin, Sneijder, Forlan, Pazzini. Allenatore: Stramaccioni.

7 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti