Serie A: Juve ok tra le polemiche, l’Inter risponde. KO Lazio

Polemiche ed emozioni nelle gare del pomeriggio, ora si aspettano i posticipi di stasera.

di Ivano Sorrentino 28 Ottobre 2012 17:27

Polemiche su polemiche. Si apre così la domenica all’insegna delle gare di serie A con una Juventus che batte in trasferta il Catania in una gara di cui si parlerà molto a lungo. Gli etnei infatti erano andati in vantaggio nella prima frazione di gioco ma, diversi secondi dopo il gol, l’assistente dell’arbitro ha deciso di non convalidare il gol a causa di un fuorigioco inesistente. Esplode la rabbia del Massimino che però sarà ancora più irritato quando al 53’esimo minuto Vidal porta la Juventus in vantaggio su un azione viziata da un netto fuorigioco di Bendtner. Al triplice fischio finale esplode la rabbia dei siciliani contro una Juventus che porta a casa tre punti fondamentali per la corsa scudetto.

Nel pomeriggio però non si fa attendere la risposta dell’Inter che batte 1-3 il Bologna in una gara non facile per i nerazzurri. Gli emiliani infatti erano scesi in campo con il piglio giusto mettendo in difficoltà l’undici di Stramaccioni nei primi minuti, ma alla lunga il maggior tasso tecnico dei nerazzurri è venuto fuori. Prima Ranocchia e poi in seguito Milito e Cambiasso hanno regalato all’Inter un successo pesante che ora proietta i nerazzurri al secondo posto in attesa del Napoli. Ottimo successo anche per la Fiorentina che in casa batte la Lazio per 2-0 in una bellissima gara anche qui macchiata da alcune decisioni arbitrali dubbie.

Nelle altre gare spiccano diversi successi in trasferta. Ad ottenere tre punti importanti per la corsa salvezza è stato il Parma che contro un Torino ridotto in dieci per l’espulsione di Sansone coglie un importante vittoria per 1-3. Quarto successo consecutivo per il Cagliari che supera la Sampdoria grazie ad una rete dell’ex Dossena e compie un importante balzo in classifica. Infine termina a reti bianche la sfida salvezza tra Pescara e Atalanta, con i bergamaschi autori di un’ottima partita nonostante l’espulsione di Peluso che ha costretto i nerazzurri a giocare buona parte del secondo tempo in inferiorità numerica.

Commenti