Seedorf a ruota libera su Milan, tifosi, e Brasile

il centrocampista olandese ha parlato della sua ex squadra e del calcio italiano.

di Ivano Sorrentino 29 Maggio 2013 12:27

Massimiliano Allegri sembra esser vicino a lasciare la panchina del milan. Il tecnico livornese infatti avrebbe terminato il suo ciclo alla guida della squadra rossonera e proprio per questo la società di via Turati si sta guardando intorno alla ricerca di quello che potrebbe essere il sostituto dell’allenatore livornese. In realtà a bloccare la ricerca è lo stesso Allegri che fin quando non si accorderà con un’altra squadra, la roma resta sempre la favorita, vieterà al team rossonero di puntare altrove. L’ipotesi che continua a tener banco, e che sembra anche essere apprezzata maggiormente dal presidente Berlusconi, è quella di un ritorno in rossonero, questa volta nel ruolo di allenatore, del centrocampista olandese Clarence Seedorf uno dei volti più importanti della storia recente rossonera.

Seedorf infatti sta terminando le lezioni online per il conseguimento del patentino di allenatore e, contattato da numerosi giornalisti, si è detto ancora incerto riguardo il suo futuro:”Ovviamente so che c’è un interesse da parte della società ma ne io ne il Milan abbiamo ancora preso una decisione. Dove ci incontreremo la prossima volta? Qui o Milano, non lo so”. Un pensiero il giocatore olandese lo rivolge anche ai tifosi rossoneri, una parte della tifoseria più accesa infatti non vede di buon occhio Seedorf in quanto fu l’unico giocatore a non indossare la fascia nera in segno di lutto il giorno dell’uccisione del tifoso laziale Gabriele Sandri: “Quell’episodio è stato strumentalizzato, i veri tifosi del milan sanno come la penso e di certo non mi odiano”.

Infine il calciatore torna al presenta e commenta la prima partita del suo Botafogo, ma sopratutto il segreto per restare sui campi di gioco così a lungo:Il mio segreto è vivere bene e dare sempre il massimo. Contro il Corinthians abbiamo fatto una bella partita, ma era solo la prima giornata del Brasileirao. Seguo la Serie A e tutto il calcio mondiale”.

Commenti