Costacurta parla del Milan: “Allegri non piace a tutti”

L'ex difensore dei rissoneri parla della sua ex squadra e del momento negativo.

di Ivano Sorrentino 15 novembre 2012 16:22

Continua ad essere difficile la situazione in casa Milan. La squadra infatti dopo alcuni buoni segnali è tornata a perdere, e la sconfitta contro la Fiorentina potrebbe peggiorare ancora di più lo stato psicologico dell’intero team. A farne le spese potrebbe essere ben presto il tecnico Massimiliano Allegri un allenatore che sembra sempre più appeso ad un filo, anche se in realtà la società di Via Turati continua costantemente a smentire ogni voce che parla di esonero. In molti nelle ultime settimane hanno voluto spendere una parola sul Milan e tra questi c’è anche Alessandro Costacurta.

L’ex difensore infatti è stato una vera e propria colonna del team rossonero e proprio per questo si sente ancora legato indissolubilmente al club. Il difensore inizia a parlare innanzitutto di un aneddoto relativo ad una partita tra Milan e Napoli di diversi anni fa:”Una volta prima di un Napoli-Milan Berlusconi venne nello spogliatoio, ci fece un discorso e tutti lo ascoltammo con grande carica. Adesso credo che se le cose dovessero ripetersi, non tutti ascolterebbero a dovere le parole del presidente, in questo momento non saprebbero bene chi si trovano davanti“. Ovviamente la memoria di Costacurta è stata sollecitata dall’imminente sfida che i rossoneri giocheranno proprio contro i partenopei, una gara che potrebbe essere fondamentale per il prosieguo di stagione della squadra rossonera.

Ovviamente, da grande bandiera del club, Costacurta dice la sua anche sulla situazione di Allegri, lanciando però più di una provocazione al tecnico toscano:”Ho la sensazione che non tutti all’interno dello spogliatoio seguino Allegri. Se effettivamente lo ascoltassero non dico che la squadra vincerebbe il campionato, ma si troverebbe sicuramente in un’altra posizione“. Che alla base di queste dichiarazioni ci sia la voglia di Costacurta di guidare il Milan? Non sarebbe certo una stranezza visto che l’ex giocatore non ha mai nascosto al sua volontà di voler allenare prima o poi.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti