Record di infortuni, Milan rivoluziona lo staff medico

Stagione di sofferenza per i rossoneri, molto penalizzati dai guai fisici. Sarebbe puerile parlare di pura sfortuna di fronte a certi numeri.

di Gianni Monaco 10 Maggio 2012 14:15

Niente scudetto per il Milan. In compenso, i rossoneri, sono riusciti a ottenere un triste primato. Tuttosport ha calcolato che gli infortuni stagionali sono stati addirittura 71. In Italia è record sicuramente. Ma è probabilmente che anche in Europa non ci sia squadra capace di fare peggio. Si può parlare di pura casualità? Non proprio. I guai fisici di Antonio Cassano e Gennaro Gattuso sono frutto della sfortuna, senza dubbio. Ma per ciò che riguarda gli altri, innumerevoli problemi (da Boateng a Pato, da Flamini a Thiago Silva, ecc.), aggrapparsi al fato sarebbe piuttosto puerile. L’ha detto lo stesso Ibrahimovic che la situazione è preoccupante e va indagata. Anche perché il dramma infortuni non si è manifestato solo in questa stagione, ma anche in quella precedente.

Spesso Allegri ha dovuto fare a meno di una dozzina di uomini e ha quindi schierato i ragazzi della Primavera, come il giovane Mattia De Sciglio. Lo scorso anno, nonostante i guai, è arrivato lo scudetto. In questa stagione, Supercoppa a parte, il club di via Turati è rimasto a bocca asciutta. Pronta, dunque, la rivoluzione. Che non riguarderà Massimiliano Allegri, ma i collaboratori. Secondo Tuttosport il dott. Daniele Tognaccini sarebbe pronto a lasciare MilanLab: per lui ci sarebbero richieste dal Paris Saint-Germain di Ancelotti e Leonardo.

Commenti