Gattuso e Cassano ko e tanti altri infortunati: Milan Lab sotto accusa

La struttura medica dei rossoneri non convince giornalisti e i tifosi. Massimo Allegri deve fare sempre i conti con almeno 7-8 indisponibili a partita.

di Gianni Monaco 2 Novembre 2011 12:02

Prima il dramma di Ivan Gattuso, che continua ad avere problemi alla vista (non si sa ancora quando il calabrese potrà tornare in campo). Ora i guai di Antonio Cassano, che da domenica è ricoverato presso il Policlinico di Milano. L’ex giocatore di Bari, Roma, Real Madrid e Sampdoria si trova nel reparto di neurologia. Non ci sono notizie ufficiali sulle condizioni di salute dell’attaccante del Milan, ma ormai pare certo che si sia trattato di ictus ischemico. Questo, almeno, è quello che riportano tutti i principali quotidiani e siti internet e il club rossonero non ha smentito.

Per il Milan una stagione sfortunatissima dal punto di vista dei problemi fisici. In questo momento sono fuori causa altri 5 giocatori: Mexes, Antonini, Nesta, Pato e Flamini. Ma sono stati fermi per diverse settimane anche Robinho, Ibrahimovic, El Shaarawy, Inzaghi, Boateng, Seedorf, Zambrotta, Taiwo, Abate, Ambrosini e Thiago Silva. Insomma, un numero impressionante di calciatori è puntualmente indisponibile: e siamo solo a inizio stagione. Per il Milan sta andando esattamente come nello scorso anno sotto il profilo dei guai fisici e forse anche peggio. Non sono pochi i giornalisti, ma anche i tifosi, che se la prendono con Milan Lab. La struttura doveva servire a evitare i guai fisici, o almeno a curarli meglio. E invece, ogni allenatore rossonero, ha come minimo 7-8 giocatori ko per ogni partita da qualche anno a questo parte.

Commenti