Nazionale, Criscito torna a sperare

L'infortunio di Barzagli potrebbe riaprire le porte della nazionale all'esterno Mimmo Criscito.

di Ivano Sorrentino 5 giugno 2012 12:59

La nazionale di certo non si sta preparando al meglio per l’Europeo, almeno da un punto di vista psicologico. Gli azzurri infatti stanno vivendo in maniera molto concitata gli eventi legati alla vicenda scommessopoli, anche perchè sono circa tre i giocatori della nazionale che potrebbero essere coinvolti nello scandalo. I loro nomi sono Bonucci, Buffon e Criscito, ma di fatto solo quest’ultimo è stato allontanato dalla nazionale e ha dovuto rinunciare a partecipare all’importante competizione a causa di una foto che lo ritraeva insieme ad alcuni scommettitori.

Criscito ha sempre detto, sin dal primo momento, di essere innocente e di non centrare nulla con la banda in quanto si era trovato in quel luogo solamente per caso. La federazione ha deciso in ogni caso di allontanare il giocatore dal ritiro azzurro, ma potrebbe esserci un clamoroso ritorno di Criscito. Infatti molto probabilmente l’infortunio a Barzagli costringerà il centrale della Juve a ritornare a casa e proprio per questo potrebbe essere richiamato Criscito. Il giocatore infatti ha dichiarato che lo stesso Prandelli, oltre che ad Albertini, gli hanno detto di tenersi pronto nel caso in cui qualche giocatore si sarebbe infortunato, come rivela lo stesso Criscito:“Astori in preallarme? Non so nulla. Non ho ricevuto alcuna chiamata, sono qui in attesa e in questi giorni sto continuando ad allenarmi con l’impegno di sempre. Mi e’ stato chiesto di lasciare il ritiro della Nazionale dopo un colloquio con mister Prandelli, alla presenza di Demetrio Albertini. Mi comunicarono la decisione. E aggiunsero una promessa: ‘Se s’infortuna qualcuno, anche un attaccante, quel posto sara’ tuo'”.

Il giocatore attende e continua ad allenarsi, Barzagli sta cercando di recuperare ma non è certo di riuscire a partecipare alla competizione. Mancano solamente 5 giorni alla prima partita del girone eliminatorio contro la Spagna ed è davvero un’Italia da reinventare.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti