Napoli, segna Cavani: degente muore d’infarto

Un paziente dell'Ospedale Caldarelli di Napoli è stato colto da un infarto in occasione della seconda rete degli azzurri realizzata da Edinson Cavani, che ha regalato la vittoria agli azzurri contro il Manchester City, gara fondamentale per il cammino in Champions League degli uomini di Mazzarri.

di Simona Vitale 23 novembre 2011 15:04

L’emozione di un gol decisivo per le sorti della propria squadra del cuore può talvolta essere davvero fatale. Così è stato per un degente dell’Ospedale Caldarelli di Napoli, che non ha retto alla gioia del secondo gol di Cavani, in occasione della partita fra gli azzurri e il Manchester City di Roberto Mancini (match fondamentale per determinare la sorte delle due squadre nell’Europa che conta), ed è morto.

Il degente è stato infatti colto da un infarto e, sebbene da un punto di vista medico i due eventi non possano essere messi in relazione, pare proprio che il malcapitato paziente sia stato stroncato dall’emozione per il gol del Matador, che ha regalato la vittoria agli azzurri e un meraviglioso sogno ai tifosi. Peccato che il destino avverso non abbia almeno consentito al pover’uomo di godere della festa finale dei 70.000 del San Paolo.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti