Mondonico e il tumore: “Finalmente sono guarito”

Il tecnico a Domenica In: "E’ stata fondamentale la vicinanza dei miei cari e di mia moglie che ha fatto un mese in ospedale accanto a me. Ma anche il calcio ha avuto il suo peso".

di Gianni Monaco 14 novembre 2011 15:39

Emiliano Mondonico ce l’ha fatta. E’ riuscito finalmente a vincere la battaglia più dura della sua vita, quella contro il cancro. L’allenatore dell’Albino Leffe ha parlato della sua esperienza ieri pomeriggio a Domenica In: “Pochi giorni fa ho sostenuto gli ultimi accertamenti in ospedale per verificare le mie condizioni – ha detto il tecnico – e vi annuncio ufficialmente che l’incubo è finito. La partita è finita e abbiamo vinto“.

L’ex allenatore di Atalanta, Torino e Fiorentina ha spiegato che è stata fondamentale anche la vicinanza dei tifosi, dei suoi calciatori e di tutte le persone che ruotano attorno al mondo del calcio per superare il tumore. “E’ stata fondamentale la vicinanza dei miei cari e di mia moglie che è stata un mese in ospedale accanto a me. Ma – ha detto ancora il Mondo – anche il calcio ha avuto il suo peso, il calore dei tifosi e l’Albino Leffe. Dopo la prima operazione, pur sapendo di non essere ancora del tutto guarito, ho voluto tornare sulla panchina seriana anche per togliermi i brutti pensieri. E i ragazzi sono stati fantastici nel raggiungere la salvezza – ha detto ancora il tecnico. – Sono la mia seconda famiglia”

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti