Milito è pronto per il derby: “Voglio segnare a tutti i costi”

Il bomber dell'inter non vede l'ora di giocare la stracittadine, una gara in cui si è reso spesso protagonista.

di Ivano Sorrentino 4 Ottobre 2012 20:13
Spread the love

Il giorno del derby di milano si avvicina sempre più e entrambe le squadre si preparano al meglio per la stracittadina che è come sempre molto sentita. Sulla sponda nerazzurra del Naviglio Stramaccioni può sicuramente contare sulle abilità realizzative di Diego Milito, un calciatore che anche quest’anno sta dimostrando ancora una volta il suo indiscusso valore. Milito inoltre si è spesso distinto nei vari derby giocati andando spesso a segno e dunque anche per lui la gara è molto sentita, come si evince dalle sue parole:Ricordo bene tutti i derby, in particolare quello vinto quattro a zero nel 2010. E’ stata una partita giocata benissimo da parte nostra. La ricordo con tanto affetto perchè è stato il mio primo derby ufficiale e abbiamo fatto una grandissima prestazione“.

Il bomber dell’Inter si lascia poi andare a qualche ricordo, rimembrando la settimana di preparazione alla gara contro il Milan dell’anno scorso: “Ricordo una settimana serena, il mister è molto bravo a preparare le partite. Siamo arrivati al match sapendo che dovevamo vincere per forza per lottare ancora per la Champions che poi non è arrivata. Il Milan si giocava anche il campionato“. Nell’ultima sfida infatti a spuntarla furono i nerazzurri che misero così la parola fine ai sogni di scudetto rossoneri.

Sarà inoltre una gara importante anche per i due ex Pazzini e Cassano che si ritrovano per la prima volta contro con le maglie delle loro attuali squadre, Milito dice la sua:”Per Antonio sarà sicuramente una partita speciale, ma può essere un uomo chiave per noi, può fare la differenza. Pazzini? Non lo temo, ma conosciamo il suo valore e dobbiamo stare attenti“. Infine a qualche giornalista che parla di scudetto Milito risponde così: “Sono arrivati tanti giocatori nuovi, per cui parlare di scudetto mi sembra un pò presto, bisogna vedere più avanti”. Rispettiamo Juve e Napoli, ma anche la Lazio e la Roma, che insieme al Milan lotteranno con noi fino alla fine“.

Commenti