Sacchi parla del derby della capitale: “Il più sentito”

La città di Roma si prepara per l'attesa sfida, ecco cosa ne pensa Arrigo Sacchi.

di Ivano Sorrentino 6 Novembre 2012 16:34

Una città in attesa. Roma non aspetta altro che l’ennesima sfida tra i giallorossi e i biancocelesti in un derby che potrebbe essere molto importante per il continuo del campionato di entrambe le formazioni. La squadra di Zeman sembra finalmente aver ingranato una giusta marcia avendo vinto senza soffrire contro il Palermo, dall’altra parte gli aquilotti di Patkovic devono cercare di tirarsi su il prima possibile da un periodo sicuramente non molto positivo.

A dire la sua sull’importante partita è Arrigo Sacchi, che da ex allenatore e da grande conoscitore di calcio può fornire sicuramente un parere interessante sulla stracittadina romana, e in un’ intervista al Messaggero ha detto la sua:”Quella dell’Olimpico è decisamente una sfida molto più sentita sia rispetto a Milan-Inter, che a Real-Atletico. Sì, mi sarebbe piaciuto assaporare anche le emozioni romane, dove una vittoria vale una stagione“. Ovviamente Sacchi ha poi parlato anche dei due allenatori:”Zdenek, che conosco molto bene, porta avanti sempre la sua filosofia calcistica, con i soliti pregi e i soliti difetti. E’ un allenatore coerente, che vuole comunque giocarsi ogni partita senza troppe alchimie tattiche. Petkovic? Non posso esprimere un’opinione approfondita, in quanto lo conosco poco, però ha portato un calcio propositivo. E questo è stato un bel biglietto da visita per un tecnico nuovo del campionato italiano“.

L’ex trainer rossonero è convinto che alla fine a portare a casa i tre punti sarà la squadra che riuscirà per prima a segnare:”un derby spettacolare, con una Roma un po’ meno spregiudicata del solito e una Lazio che darà l’anima per far dimenticare la figuraccia di Catania. Chi vincerà? La squadra che farà goal per prima“. Infine Sacchi dice la sua su Totti:“Ha ritrovato quella fiducia e quella stima che lo stanno facendo sentire importante e decisivo, sembra tornato giovane”.

Commenti