Turnover amaro per il Milan, a San Siro passa Spalletti

Nell'ultima giornata del girone C di Champions lo Zenit batte di misura i rossoneri, già qualificati agli ottavi.

di Antonio Ferraro 5 dicembre 2012 9:48

Nell’ultima sfida della fase a gironi della Champions League il Milan perde in casa contro lo Zenit di San Pietroburgo. Sconfitta inutile ai fini della classifica per la squadra di Allegri, arrivata al match di ieri già qualificata agli ottavi come seconda del girone C (a quota 8). Resiste il tabù San Siro in Champions per i rossoneri, che nei tre confronti europei di questa stagione non hanno mai vinto.

Gli uomini di Spalletti si impongono 1-0, guadagnando il terzo posto nel raggruppamento (a quota 7) e il conseguente accesso all’Europa League. Finisce ultimo a 5 punti l’Anderlecht, che non va oltre il 2-2 in casa del Malaga capolista.

La partita di San Siro si decide al 35′ del primo tempo. A siglare il gol vittoria per gli ospiti è il portoghese Danny, che al termine di uno scambio con Semak scaglia un destro preciso alle spalle di Abbiati.

Ecco il tabellino del match:

Milan (4-3-3): Abbiati; De Sciglio, Zapata, Acerbi, Mesbah (Robinho, 65′); Flamini (El Shaarawy, 80′), Ambrosini, Emanuelson; Boateng, Pazzini, Bojan (Petagna, 90′). A disp.: Gabriel, Yepes, Nocerino, De Jong. All.: Allegri.

Zenit San Pietroburgo (4-2-3-1): Malafeev; Anyukov, Bruno Alves, Lombaerts, Hubocan; Shirokov (Kanunnikov, 88′), Semak (Lumb, 90′); Denisov, Witsel, Danny; Hulk (Zyryanov, 80′). A disp.: Baburin, Zuev, Evseev, Djordjevic. All.: Spalletti.

Arbitro: Chapron (Francia)

Marcatori: Danny al 35′

Ammoniti: Flamini e Robinho (M); Hulk, Lombaerts e Bruno Alves (Z)

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti