Milan, Galliani: “Non potevo esultare per i gol”

di Gianni Monaco 14 Settembre 2011 8:09

Adriano Galliani è noto per le sue spesso incontenibili esultanze. Ieri sera, però, al Camp Nou, il vice presidente del Milan è dovuto rimanere composto. Difficile, specie quando la tua squadra segna contro il Barcellona, nei minuti di recupero, la rete del pareggio. Cosa ha impedito, dunque, al dirigente rossonero di esultare? Semplice: era seduto in tribuna accanto al presidente dei campioni d’Europa. Galliani ha spiegato ai cronisti che non solo ha esultato platealmente, ma non si è neppure mosso.

Eppure la gioia è tanta in casa rossonera. Nel tunnel i giocatori si sono abbracciati, dopo 90 minuti di pura sofferenza. Massimo Allegri è soddisfatto. “Contro il Barcellona puoi prendere facilmente 3-4 gol, ma non è successo, perché non ci siamo disuniti dopo lo svantaggio. Nel secondo tempo poteva fare di più, comunque siamo stati bravi a sacrificarci tutti. Cassano? Se l’ho schierato è perché ero convinto che poteva fare bene”.

Invece non è andata così. L’ex attaccante del Real Madrid è stato praticamente impalpabile. Anche per questo la fase offensiva del Milan ha lasciato molto a desiderare.

Commenti