Milan e Seedorf, un addio polemico

Il centrocampista olandese veste la maglia rossonera dal 2002. In scadenza di contratto, è ormai certo che non rinnoverà l'accordo.

di Gianni Monaco 10 Maggio 2012 10:34

Siamo ormai agli sgoccioli. L’avventura di Clarence Seedorf nel Milan ha i giorni contati. Il centrocampista olandese, che veste la maglia rossonera da 10 stagioni, è in scadenza di contratto. L’accordo non sarà rinnovato. Sia per ragioni anagrafiche – Seedorf ha 36 anni e non può essere eterno – sia per i dissidi con l’allenatore. Massimiliano Allegri non schiera il centrocampista da Milan-Bologna dello scorso aprile. Eppure l’ex calciatore della Sampdoria sta bene fisicamente.

Seedorf, stando a quanto riferisce Sportmediaset, non giocherà nemmeno nell’ultima di campionato contro il Novara. Andasse davvero così, sarebbe una brutta cosa. I dissidi tra un tecnico e un calciatore ci stanno, ma non possono certo cancellare quanto fatto in dieci magnifiche stagioni. Seedorf ha dato un contributo immenso alla conquista di scudetti, Champions League e Mondiale per Club. Domenica meriterebbe di giocare e salutare un pubblico che lo ha spesso fischiato, ma che lo ha soprattutto amato.

Nella prossima stagione Seedorf sarà probabilmente un calciatore del Botafogo, squadra di Rio de Janeiro. Sua moglie è brasiliana e già lo scorso anno c’era stata la possibilità di andare in Sud America.

Intanto il Milan ha preso Bakaye Traorè. Non sarà Seedorf, ma è il segnale che in casa rossonera si pensa solo al futuro.

Commenti