Milan-Cesena 1-0, decide Seedorf

di Gianni Monaco 24 Settembre 2011 22:48
Spread the love

Due piccole sorprese nella formazione iniziale del Milan: c’è Yepes al posto di Nesta, mentre Zambrotta fa posto a Taiwo. Per il colombiano e il nigeriano si tratta dell’esordio in questa stagione. Partono forte i rossoneri. Dopo 4 minuti Von Bergen, su cross di Seedorf, sfiora l’autogol di testa. Pochi secondi dopo l’olandese, dalla sinistra, sembra cercare di nuovo il cross: il pallone però finisce in porta e sorprende Ravalli. 1-0 per il Milan. Il Cesena, comunque, non si scompone. Al 5’ Mutu di testa, da pochi metri, non riesce ad angolare il pallone. Poco dopo uno splendido colpo di tacco di Comotto su servizio di Candreva sfiora l’incrocio dei pali. Bisogna aspettare il 24’ per rivedere il Milan in avanti: il rasoterra è di Emanuelson e Ravaglia si salva in angolo. Qualche secondo dopo l’attivissimo Seedorf serve Yepes, il cui sinistro da ottima posizione termina fuori. Al 37’ El Shaarawy, tutto solo davanti al portiere, pasticcia e si fa anticipare dalla difesa avversaria. La prima frazione si chiude con lo striminzito vantaggio rossonero, incapace di concretizzare a dovere la netta supremazia territoriale.

La ripresa. Già al 49’ El Shaarawy trova ancora solissimo davanti a Ravaglia e gli tira addosso da pochi metri. Più tardi esce il deludente Taiwo ed entra Zambrotta. Al 61’ bella discesa sulla destra di Cassano, palla in mezzo, finta di El Shaarawy e Seedorf, non pressato da nessuno, mette alto. Al 64’ è il talento barese a fallire a pochi metri dalla porta: il suo destro ravvicinato viene respinto ancora da Ravaglia. Al 78’ Cassano ci prova con un tiro da fuori area: troppo debole e centrale. Al minuto 82 il fantasista della nazionale esce e fa posto a Inzaghi. Si sente il boato di San Siro, come se ci fosse stato un gol. Invece reti non ne arrivano. Il Milan riesce a conquistare la prima vittoria in campionato. Viste le 10 assenze, di più, dai rossoneri, non ci si poteva aspettare. Resta ultimo, a zero punti, il Cesena.

 

Commenti