Milan-Arsenal, Allegri ha due dubbi

di David Spagnoletto 14 Febbraio 2012 15:06

Massimiliano Allegri allontana la minaccia inglese, che negli ultimi anni ha impedito al Milan di accedere ai quarti di finale di Champions League. Nella consueta conferenza stampa pre gara, l’allenatore rossonero ha parlato della partita di domani a San Siro contro l’Arsenal:

“Non è questione di fantasmi. Sarà una partita difficile. Bisogna essere in grado di giocare bene e fare attenzione. I Gunners sono veloci e tecnici. Giocano davvero bene. Sarà un passaggio di turno complicato, ma possiamo farcela. Non prendere gol sarebbe fondamentale. Proprio per questo dobbiamo giocare una partita di grande attenzione difensiva. Loro in questo sono straordinari: sempre in 9 dietro la linea della palla per poi scatenare contropiede micidiali. Ci vorrà pazienza perché non possiamo giocare all’arrembaggio; faremmo il loro gioco perché ci esporremmo ai loro contropiede pericolosi. Servirà un’intensità particolare, senza concedere loro la ripartenza. L’Arsenal ha un collettivo importante. Non è solo Van Persie e Henry. Superare gli ottavi è importante per migliorare rispetto all’anno scorso quando fummo eliminato dal Tottenham, ma ciò non deve condizionarci. Dobbiamo partire sapendo che abbiamo a disposizione 180 minuti, senza ripetere certi errori. Al Tottenham a San Siro abbiamo concesso un contropiede letale sapendo che era la sua forza. Beh, dobbiamo cercare di giocare la fase offensiva senza sbilanciarci troppo”.

Allegri è tornato poi a parlare strettamente della sua squadra e degliinfortuni che stanno contraddistinguendo questa parte di stagione:

“Ho quasi tutti a disposizione, ma Boateng e Pato non hanno ancora i 90 minuti nelle gambe. Difficilmente partiranno dall’inizio, poi magari stasera cambio idea, ma già averli è importante, senza dimenticare che Abbiati e Nesta saranno titolari”.

Boateng e Pato sono i grandi dubbi della vigilia per un match che il Milan non può sbagliare.

Commenti