Milan-Allegri, le novità sul rinnovo

di David Spagnoletto 13 Gennaio 2012 10:50

Dopo la strana giornata di ieri, in cui si sarebbe dovuto acquistare Carlos Tevez dal Manchester City e vendere Alexandre Pato al Paris Saint Germain di Carlo Ancelotti, oggi il Milan ha un altro nodo da scogliere: il rinnovo di Massimiliano Allegri.

Nella giornata odierna l’allenatore toscano, a cui scade il contratto il prossimo 30 giugno, avrà un incontro con l’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani. Secondo molti addetti ai lavori, il proseguimento del rapporto sportivo fra l’ex mister del Cagliari e il club di via Turati dovrebbe essere una formalità, almeno stando alla distanza economica, che è pari a 500 mila euro. Una cifra irrisoria per il Milan, altrettanto per trattenere Allegri che al primo anni sulla panchina del Diavolo ha conquistato lo scudetto.

Diverso il discorso se prendiamo in considerazione il fattore tecnico. Dove per fattore tecnico si intende l’idea calcistica di Silvio Berlusconi, che vorrebbe sempre giocare con tre punte. Tre punte che l’attuale tecnico del Milan ha difficilmente schierato, preferendo due punte e un trequartista mobile, che possa aiutare il centrocampo in fase di non possesso.

Da valutare anche il rapporto fra Allegri e Pato, fidanzato di Barbara, la figlia dell’ex presidente del Consiglio. I due non hanno mai avuto un gran dialogo e, infatti, Allegri aveva spinto per la cessione dell’attaccante brasiliano al Psg e aveva caldeggiato l’acquisto di Tevez.

Commenti