Maxi Lopez: “Da bambino mi svegliavo e già pensavo al Milan”

di Gianni Monaco 30 Gennaio 2012 19:09

Quella legata a Maxi Lopez è stata una delle principali telenovele di calciomercato di questo 2012. L’argentino, per la verità, era nel mirino del Milan già a novembre. A dicembre Galliani aveva detto che non interessava più. L’ex del Barcellona era stato a un passo dalla firma per il Fulham. Poi la chiamata del Milan e l’attesa, durata quasi una settimana. Quando Galliani ha ricevuto l’ennesimo no del Manchester City per Tevez, Maxi ha finalmente potuto firmare.

In panchina contro il Cagliari, ieri sera, l’attaccante argentino potrebbe esordire già mercoledì con la Lazio. Lui non vede l’ora.

“Il Milan è sempre stato la squadra dei miei sogni – ha sottolineato nella conferenza stampa di presentazione. – Quando ero piccolo, mi svegliavo presto la mattina per guardare il calcio italiano e il Milan. Farò il massimo per restare qui a vita. L’ultima settimana è stata movimentata. Galliani mi aveva detto che c’era da aspettare un po’, è normale. Ero consapevole di tutta la situazione ed ero tranquilo – ha detto ancora l’ex attaccante del Catania. – Bisogna rischiare e io sono sempre stato fiducioso, il Milan è stato chiarissimo con me fin dal primo momento”.

Commenti